Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 00:27

Dacia Spring, elettrica per tutti.

Elisa Malomo ·

L'era dell’elettrificazione si apre anche per Dacia con la nuova Spring, prima modello a batteria con cui il marchio accelera in direzione di una mobilità elettrica accessibile a tutti. Il lancio confermerebbe i piani di sviluppo annunciati lo scorso anno dal Gruppo Renault, secondo cui dal 2025 i motori termici della Casa rumena verranno gradualmente sostituiti da quelli ibridi o a zero emissioni.

La nuova motorizzazione elettrica è proposta in abbinamento alla strategia che ha fatto di Dacia uno dei marchi leader in Europa nella realizzazione di prodotti con il migliore rapporto qualità/prezzo: la Spring offre infatti equipaggiamenti essenziali, scelta fatta anche con la nuova Stepway, una autonomia di circa 200 chilometri e un listino vantaggioso che la rende la vettura più economica della sua categoria (segmento A) sul mercato europeo.

Crossover fuori, city car dentro

Passaruota ampliati, barre da tetto, sottoscocca anteriore rafforzato e un'altezza dal suolo di 151 millimetri: a vederla, o anche solo a sentirne parlare, verrebbe da pensare che la Spring sia un prodotto della famiglia suv o crossover. Sotto una carrozzeria robusta tipica di un modello a ruote alte si cela invece una city car pura e le dimensioni ridotte lo dimostrano: 3,73 metri di lunghezza, 1,77 di larghezza (con retrovisori aperti) e 1,52 di altezza.

Pensata per muoversi in contesti cittadini (il raggio di sterzata è stato ridotto di 4,8 metri), a bordo lo spazio non manca, dall'ampio abitacolo che ospita fino a quattro passeggeri adulti e una serie numerosa di vani portaoggetti fino al bagagliaio che dispone della migliore capacità di carico della categoria con 290 litri, espandibili fino a 600. Non certo pochi per una city car.

Anche se essenziale in pieno stile Dacia, la nuova city car non rinuncia alle dotazioni tecnologiche oramai presenti su modelli della stessa tipologia: i sistemi di connettività sono di serie con il display digitale da 3,5 pollici e il riconoscimento vocale di Google o Apple. Presenti anche quelli relativi alla sicurezza: Abs, ripartitore elettronico di frenata, 6 airbag, accensione automatica delle luci e frenata d’emergenza automatica tramite radar anteriore.

Tanta autonomia

La rivoluzione è però tutta sotto il cofano, anzi nel pianale della piattaforma Cmf-A, quella dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. A spingere la “piccola” city car c'è un motore elettrico da 33 chilowatt (44 cavalli) che le consente di raggiungere una velocità massima di 125 chilometri orari. Scattante sull'asfalto, lo è un po' meno nella ricarica della batteria da 26,8 chilowattora: i tempi relativi al rifornimento di energia vanno infatti dall'ora e mezza utilizzando una colonnina in corrente continua da 30 chilowatt fino alle 14 ore con una normale presa domestica (2,3 chilowatt).

Ancora prima del prezzo, i numeri interessanti della Spring sono quelli relativi all'autonomia: con una sola ricarica, sono 230 i chilometri percorribili nel ciclo combinato Wltp e 305 in quello Wltp City. L'autonomia può essere ulteriormente risparmiata del 9% selezionando la modalità Eco dalla consolle centrale: la potenza si limita a 23 chilowatt e la velocità massima scende a 100 chilometri orari.

Elettrica a buon mercato

Anche nel prezzo, Dacia conferma la predilezione per l'essenziale. In Italia, saranno due gli allestimenti disponibili: Comfort (base) disponibile a partire da 19.900 euro e la versione accessoriata Comfort Plus da 21.400 euro. Tuttavia, grazie agli incentivi rottamazione, il prezzo di lancio scende a 9.460 euro per la versione di partenza con le prime consegne previste a settembre.

La Spring sarà disponibile anche nelle declinazioni Business per gli operatori di car sharing e, dal 2022, in quella Cargo omologata N1 priva di sedili posteriori e con un volume di carico pari a 1.100 litri.

Tag

alleanza  · Dacia  · Dacia Sandero Stepway  · Dacia Spring  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

La nuova versione crossover nasce sulla piattaforma di Renault Clio e Captur, ha sistemi Adas e moderno sistema di infotainment. Motore benzina e benzina-Gpl, prezzi da 12.600 euro...