Ultimo aggiornamento  14 aprile 2021 18:25

Kia EV6, l'indefinibile.

Edoardo Nastri ·

“La EV6 è il primo passo verso una nuova generazione di veicoli che trasformeranno il volto del marchio Kia”. Parole di Ho Sung Song, presidente e amministratore delegato del marchio coreano, pronunciate durante la conferenza di presentazione della prima Kia costruita sulla piattaforma E-Gmp espressamente dedicata ai veicoli elettrici.

Difficile definire l’architettura di questa nuova Kia elettrica: “La EV6 sfugge alle categorie dei modelli di oggi”, dice il capo del design Karim Habib, “e unisce i benefici di una vettura rialzata (il pacco batterie è nel pianale), l’eleganza di una fastback e l’abitabilità interna di una limousine”.

Veniamo, quindi, alle proporzioni: la EV6 è lunga 4,7 metri, larga 1,9 e alta 1,5 con passo di ben 2,9 metri e 520 litri di spazio nel bagagliaio più 52 o 20 litri, a seconda delle versioni, ricavati nel comparto anteriore data l’assenza del motore termico.

Tre allestimenti, due pacchi batteria, cinque motori 

Il primo modello nativo elettrico di Kia è offerto in tre allestimenti abbinati a diversi pacchi batteria e motori. Al momento non è stata comunicata l’autonomia di nessuna versione. La top di gamma è la EV6 GT, con accumulatori da 77,4 chilowattora, due motori per una potenza complessiva di 430 chilowatt (585 cavalli) e 740 newtonmetri di coppia e trazione integrale. “Sportiva, prestante e dinamica. E’ capace di arrivare a 100 all’ora in 3,5 secondi per 260 chilometri orari di velocità massima”, dice orgoglioso il capo del marchio Artur Martins mentre mostra un video dove la EV6 GT brucia sul tempo nei primi metri modelli prestanti di Ferrari, Porsche, Lamborghini, Mercedes e McLaren.

Scendendo di gamma troviamo la EV6 e la EV6 GT Line, entrambe abbinabili a pacchi batteria da 77,4 o 58 chilowattora e a motori di differente potenza a seconda che si tratti di versioni a due o quattro ruote motrici. Le due versioni differiscono per tratti estetici. L’allestimento 4x4 abbinato ad accumulatori da 77,4 chilowattora ha due propulsori per una potenza di 239 chilowatt (324 cavalli) e 605 newtonmetri di coppia. La versione a due ruote motrici ha un solo motore posteriore da 168 chilowatt (228 cavalli) e 350 newtonmetri.

Chi sceglie la versione con il pacco batterie più piccolo (58 chilowattora) avrà un motore da 173 chilowatt (235 cavalli) e 650 newtonmetri di coppia sulla 4x4, mentre la versione a trazione posteriore monta un motore elettrico da 125 chilowatt (170 cavalli) e 350 newtonmetri.

"Impegno a lungo termine per la mobilità sostenbile" 

Tutte le versioni della EV6 supportano la ricarica rapida da 400 e 800 V senza la necessità di adattatori specifici. Nel caso dell’800 V si possono raggiungere i 100 chilometri di autonomia in appena 4,5 minuti. Grazie alla funzione Vehicle-to-Load, presente anche sulla cugina Hyundai Ioniq 5 (qui l'approfondimento), la EV6 è in grado di fornire energia fino a 3,6 chilowatt di potenza per ricaricare dispositivi esterni all’auto come monopattini o bici elettriche.

Il principio di sostenibilità ha guidato la realizzazione degli interni, i cui rivestimenti utilizzano materiali derivati da bottiglie di PET riciclati o olii naturali. "La EV6 rappresenta anche l'inizio dell'impegno a lungo termine di Kia per la mobilità sostenibile, accelerando la transizione non solo al trasporto pulito, ma anche a prodotti, materiali e produzione sostenibili", dice Ho Sung Song. Il costruttore coreano prevede che entro il 2030 il 40% delle sue vendite sarà costituito da auto elettriche, ibride plug-in e ibride con obiettivi di vendita per queste vetture pari a 1,6 milioni di unità all’anno di cui 880mila a zero emissioni.  

Saranno 11 i nuovi modelli elettrici che verranno presentati entro il 2026, sette basati sulla piattaforma nativa elettrica E-Gmp e quattro varianti di modelli esitenti. La EV6, che viene prodotta in Corea del Sud, è già prenotabile online mentre la vendita partirà dalla seconda metà del 2021. 

Tag

Auto elettriche  · E-GMP  · elettrificazione  · Hyundai-Kia  · Kia  · Kia EV6  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il primo modello del marchio costruito sulla piattaforma E-Gmp ha un'architettura a metà tra berlina e crossover e inaugura una nuova filosofia stilistica