Ultimo aggiornamento  15 ottobre 2021 22:33

Ford, addio alla Mondeo.

Edoardo Nastri ·

Dal prossimo anno Ford smetterà di produrre la Mondeo, da ventotto anni uno dei suoi modelli simbolo. Una decisione che segue l’andamento del mercato, vista la ormai inesorabile caduta delle immatricolazioni di vetture con architettura berlina e station wagon a favore di modelli a ruote alte di qualsiasi segmento.

Nel 2020 il 39% delle vendite delle auto Ford erano composte da suv o crossover, con un aumento di otto punti percentuali rispetto al 2019 nonostante la crisi del mercato a causa della pandemia di coronavirus. Il costruttore americano ha confermato gli investimenti che lo porteranno entro la metà del 2026 a vendere solo più auto elettriche o ibride plug-in e a trasformarsi entro il 2030 in un marchio 100% elettrico in Europa. 

Il Vecchio continente diventerà un importante hub per il costruttore americano. Il motore ibrido Duratec da 2,5 litri di cilindrata, attualmente montato sulla Kuga ibrida plug-in, verrà costruito dal 2022 nello stabilimento spagnolo di Valencia insieme ai motori a benzina EcoBoost da 2,0 litri e 2,3 litri. Dopo l’addio della Mondeo continueranno ad essere prodotti nello stabilimento iberico solo la S-Max e la Galaxy.

Cinque milioni di unità dal lancio 

Lanciata nel 1993 la Mondeo è stato il primo veicolo globale di Ford venduta in più di cinque milioni di unità nell’arco della sua lunga carriera. La Mondeo è stata progettata per sostituire la Sierra e il modello paragonato durante la sua presentazione addirittura alla mitica serie T per “flessibilità e aspirazione di successo”. La vettura era un’auto tecnologica per i tempi e semplice nella sua configurazione. Oltre a diversi dispositivi di sicurezza tra cui l'airbag per il guidatore, in Europa poteva essere scelta in quattro allestimenti: Base, Lx, Glx, Ghia e Si.

La prima serie ha conosciuto un restyling nel 1996, mentre la seconda è arrivata con il nuovo millennio più grande, solida e decisamente al passo con i tempi. Sul fronte sicurezza è stato introdotto l’Intelligent Protection System (IPS), un sistema intelligente di sensori capace di decidere la migliore combinazione di sicurezza attivando o meno gli airbag frontali, laterali o a tendina in caso di impatto.

La terza generazione è quella di James Bond 

La terza generazione, apparsa per la prima volta al mondo nel film Casino Royale di James Bond del 2006, è stata realizzata su una piattaforma condivisa con Volvo che ha permesso l’utilizzo di nuove motorizzazioni benzina e diesel particolarmente efficienti. I passi avanti in nuove tecnologie hanno portato alla progettazione di un sistema multimediale trasmesso da un display Lcd al centro della plancia da 5 pollici.    

La quarta e ultima Mondeo è arrivata nel 2014 ed è sostanzialmente identica alla Ford Fusion venduta negli Stati Uniti dal 2012. Per la prima volta sono disponibili trazione integrale, powertrain ibridi e una versione premium chiamata Vignale. La Mondeo dice addio al mercato ma potrebbe essere sostituita con un modello a ruote alte ed elettrificato pensato anche per il mercato europeo. 

Tag

Crossover  · Europa  · Ford Europa  · Ford Mondeo  · SUV  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Secondo il settimanale inglese AutoExpress, il modello berlina e wagon nel 2022 verrà trasformato in un tipo di carrozzeria a ruote alte, seguendo i desideri del mercato