Ultimo aggiornamento  14 aprile 2021 19:51

Rally Terra Storico 2021, campionato al via.

Redazione ·

Parte nel week end del 27 e 28 marzo, la seconda stagione del Campionato Italiano Rally Terra Storico, competizione nazionale dedicata alle migliori vetture d’epoca che si svolge principalmente su fondi sterrati.

La prima gara dell’anno per l’assegnazione dei titoli due e quattro ruote motrici è il 3° Rally Storico della Val d’Orcia, organizzato dalla Radicofani Motorsport lungo le strade della provincia senese. Diciassette gli equipaggi al via.

 I partecipanti

Nel tricolore 2 ruote motrici, osservato speciale è il campione in carica Bruno Pelliccioni capofila del 3° Raggruppamento insieme a Mirco Gabrielli sulla Ford Escort MK2. A dargli filo da torcere proveranno Paolo ed Enea Pasquali con la Escort Mk2 e Andrea Tonelli con Roberto Debbi su Ford Escort RS 1800 MKII

Al via anche Lino Zanussi, figlio di Andrea - straordinario interprete negli anni ’80 sulle Gruppo B  e nipote di Lino l’imprenditore che rese grande il marchio Rex - su Fiat 131 Abarth insieme a Omar Scussat.

Il 4° Raggruppamento presenta, tra gli altri, Roberto Galluzzi, affiancato da Andrea Montagnani, con la Opel Corsa GSS della Jolly Racing Team e Fabrizio Pierucci con Monica Buonamano su VW Golf GTI 16v classe 2000 della Pistoia Corse. Tra gli specialisti anche Domenico Mombelli, il migliore del 2° Raggruppamento accompagnato da Marco Leoncini, che ripartirà per questa nuova avventura sempre sulla Ford Escort Mk 1 Rs 2000.

Nel tricolore 4 Ruote Motrici  spicca il nome di  Marco Bianchini - navigato da Giulia Paganoni - con la Lancia Delta Integrale di casa Key Sport Engineering. Tra i piloti più attesi ci sarà il detentore del Campionato Italiano Rally Auto Storiche e del 4°Raggruppamento 2020,  Luigi “Lucky” Battistolli insieme a Fabrizia Pons su Lancia Delta Integrale HF della Key Sport.

Il programma

Si parte la mattina di sabato 27 marzo, con le verifiche tecniche e sportive dalle ore 8.30, seguite dallo shakedown facoltativo dalle ore 12.00 alle ore 18.00.

Domenica 28 marzo la gara vera e propria con tre loop sulle due prove speciali: la “San Casciano dei Bagni” di 6,58 chilometri e la “Piancastagnaio” di 11,05. L’arrivo del rally è previsto a partire dalle ore 16.43 al Parco Assistenza.

La gara – come da protocolli sanitari nazionali – avverrà a porte chiuse.

Tag

Ti potrebbe interessare