Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2021 03:14

Bentley: ecco la Continental più potente.

Valerio Antonini ·

A quasi 15 anni dalla prima generazione, la mitica versione Speed della Bentley Continental GT è pronta a fare il suo ritorno nel 2022. La nuova configurazione raggiunge livelli prestazionali mai ottenuti prima d’ora dalle stradali del marchio di lusso britannico. Rispetto alla Continental GT convenzionale, la nuova Speed infatti è stata migliorata nei dettagli per offrire performance superiori in ogni condizione e dinamica di guida, senza compromettere il comfort.   

Aggiornato il W12   

Partiamo dal cuore pulsante della coupé gran turismo: il motore benzina W12 Tsi da 6 litri che equipaggia la GT tradizionale (realizzato per la versione Speed del suv Bentayga) è stato aggiornato così da raggiungere 650 cavalli (15 in più del precedente) e 900 newtonmetri di coppia. L’evoluzione permette di superare i 330 chilometri orari di velocità massima e di scattare da 0 a 100 in 3.5 secondi, prestazioni appena inferiori alla Continental Supersports e leggermente superiori rispetto alla sorella.   

Tutto sotto controllo  

Se le differenze in termini di pura potenza potrebbero risultare poco rilevanti, per assaporare davvero l’essenza della nuova GT Continental Speed - dicono da Bentley - bisogna guidarla: “Al volante si ha il pieno controllo dell’auto grazie al nuovo sterzo integrale elettronico capace di esaltare il dinamismo della vettura soprattutto in curva”.   

Dalla sede di Crewe parlano del sistema già visto sulla berlina Flying Spur che permette alle ruote posteriori sia di sterzare nella stessa direzione di quelle anteriori a pieni giri del motore - così da rendere più stabile il veicolo a velocità sostenute - sia di andare in direzione opposta nelle curve più lente per aumentare l’agilità nello stretto. Anche per questo la nuova Speed introduce per la prima volta su una Bentley l’uso del differenziale posteriore elettronico che offre ancora maggiore stabilità al mezzo.  

Il cambio automatico a doppia frizione permette di innestare le marce molto più rapidamente della trasmissione montata sulla GT tradizionale. Le sospensioni adattive aggiornate e le barre anti-rollio rafforzate limitano oscillazioni e sbalzi.  

Sono disponibili freni carboceramici da competizione che riducono il peso di circa 30 chili rispetto ai classici dischi in ghisa. I cerchi rimangono da 22 pollici.    

Facile da riconoscere

La carrozzeria della versione Speed della Continental GT riporta dettagli riconoscibili: griglia centrale in tinta scura, paraurti basso rinforzato e vistoso badge posteriore “Speed”, oltre al logo “12” impresso su parafango e presa d’aria anteriore per indicare la presenza del propulsore più avanzato di Bentley.  

Il listino della versione Speed non è stato rivelato dalla Casa britannica ma - verosimilmente - sarà necessario aggiungere almeno 50mila euro al prezzo della Continental GT che parte da circa 200mila.  

Tag

Bentley  · Continental GT Speed  · Crewe  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Secondo il ceo Adrian Hallmark, intenzionato a fare della Casa inglese un marchio completamente elettrico nel 2030, il più famoso motore prodotto a Crewe non potrà essere...

· di Paolo Odinzov

"Nessuna è uguale all'altra", dice l'ad Adrian Hallmark, spiegando che per l'icona del marchio di Crewe sono disponibili 17 miliardi di diverse configurazioni. Un record nel record

· di Redazione

Il marchio inglese del gruppo Volkswagen ha venduto complessivamente 11.206 auto, il 2% in più rispetto al 2019. Merito soprattutto della Cina dove la crescita è stata del 48%

· di Colin Frisell

La strategia “Beyond 100” del costruttore britannico del lusso prevede la produzione esclusivamente di vetture a batteria. A partire da due modelli ibridi che arriveranno nel 2021