Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2021 04:07

Aston Martin, una safety car stradale.

Angelo Berchicci ·

Si sente spesso parlare di trasferimento tecnologico dalla Formula 1 alla strada, ma quasi mai con riferimento alle safety car. E’ proprio a quest’ultima, invece, che si ispira l’Aston Martin Vantage F1 Edition, che riprende le modifiche nell’aerodinamica, nel motore e nelle sospensioni che gli ingegneri di Gaydon hanno apportato sulla vettura impegnata a garantire la sicurezza dei piloti di Formula 1.

Ottimizzata per la pista

Aston Martin è tornata a gareggiare in veste ufficiale nella massima serie a partire dalla stagione 2021, ormai prossima al via. Sempre da quest’anno la Casa britannica ha ottenuto un altro importante riconoscimento, ovvero quello di condividere con Mercedes il ruolo di fornitore della safety car, per cui è stata scelta una Vantage appositamente allestita.

Non si tratta semplicemente di installare un lampeggiante sul tetto: per non rallentare eccessivamente le monoposto, le safety car devono essere in grado di girare al limite anche per parecchio tempo e in condizioni atmosferiche difficili, ad esempio con la pioggia. Ne risultano vetture con set up studiati per facilitare l’utilizzo in pista, e la Aston Martin Vantage F1 Edition riporta questo concetto su una vettura stradale, facendola diventare la Vantage più potente ed estrema di sempre.

Set up specifico

Sotto il cofano batte sempre il V8 4.0 biturbo, che ora arriva ad erogare 535 cavalli (25 in più), mentre la coppia di 685 newton metri rimane invariata. Al propulsore è accoppiato il cambio automatico a 8 rapporti, che riceve modifiche alla gestione elettronica finalizzate a rendere le cambiate più veloci in accelerazione e più fluide in scalata, in modo da scomporre di meno l’auto nelle forti decelerazioni tipiche della pista.   

Il pianale della vettura è stato irrigidito tramite elementi di rinforzo sottoscocca, che assieme a una nuova taratura dello sterzo permettono ingressi in curva più rapidi e precisi. L’assetto è stato completamente rivisto, con modifiche agli elementi interni degli ammortizzatori e alla taratura delle molle, in modo da aumentare la stabilità alle alte velocità. La vettura, inoltre, monta cerchi da 21 pollici in luogo dei 20 pollici utilizzati dalla Vantage standard, e un impianto frenante carbo-ceramico specifico, disponibile come optional.

Si distingue

Anche sul piano estetico la Vantage F1 Edition si ispira fedelmente alla safety car di Formula 1, e ne riprende il kit aerodinamico composto da splitter anteriore, estrattore, ala posteriore e nuovo fondo piatto, che incrementano di 200 chili il downforce alle alte velocità. La F1 Edition sarà disponibile sia per la Vantage coupé che per la Roadster, e sarà caratterizzata anche dall’impianto di scarico con quattro terminali e dalla tipica livrea Aston Martin Racing Green (in alternativa si può optare per il bianco o per il nero, in tonalità lucida oppure opaca).

La Vantage F1 Edition è una versione speciale non numerata della sportiva di Gaydon, le cui prime consegne sono previste per maggio con prezzi che partono da 162mila euro (per il mercato tedesco).

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Per il suo piano di rilancio, il nuovo ceo Tobias Moers punta su elettrificazione (grazie ad AMG) e rinnovamento della gamma, ma ottimizzando le risorse. 10 novità entro il 2023

· di Paolo Odinzov

La Casa inglese svela una versione speciale della esclusiva barchetta. Un omaggio alla vettura vincitrice a Le Mans nel 1959. 700 cavalli, vola da 0 a 100 in 3,5 secondi

· di Redazione

Il costruttore inglese - che rientra nel 2021 nel Circus - fornirà anche la vettura per i commissari di gara e quella per il pronto intervento dello staff medico. Derivate da...

· di Colin Frisell

Dopo un 2020 disastroso, il marchio inglese prevede di raddoppiare le vendite e ridurre le perdite. Punta di diamante il suv DBX, di cui finora sono stati commercializzati 1.516...