Ultimo aggiornamento  28 ottobre 2021 13:53

Mercato Europa, febbraio in profondo rosso.

Angelo Berchicci ·

Il mercato automobilistico europeo continua a risentire dell’epidemia di coronavirus. Stando ai numeri dell’Acea, l’associazione dei costruttori, a febbraio le immatricolazioni nel Vecchio continente sono state 850.170 (dati relativi a Ue+Efta+Uk), il 20,3% in meno rispetto allo stesso mese del 2020, quando le nuove targhe furono 1.066.172. Si tratta del risultato peggiore registrato a febbraio sin dal 2013, e porta il totale dall’inizio dell’anno a -23,1%: nei primi due mesi del 2021 sono state perse 507.898 unità.

I paesi

Lo scorso mese tutti i paesi europei, tranne Svezia e Irlanda, hanno fatto segnare valori negativi. Tra i principali mercati la peggiore è stata la Spagna con -38,4%, seguita da Francia (-20,9%), Germania (-19%) e Italia (-12,3%). Dall’inizio dell’anno è sempre il paese iberico a vivere il crollo più consistente (-44,6%), la Germania perde il 25,1%, la Francia il 14,2% e l’Italia il 13,1%.

I gruppi

Anche a febbraio il gruppo Volkswagen si conferma al primo posto in Europa con 1.066.172 auto vendute, in calo del 19%. Seconda piazza per Stellantis (198.883 immatricolazioni), con una flessione del 22,4%. Seguono Renault (74.298 unità) a -28,6% e Hyundai (60.878 vetture) a -19,1%.

I marchi

Nell’ultimo mese praticamente tutti i brand fanno registrare perdite. Si segnalano in particolare le performance negative di Renault (-34,7%), Fiat (-28,4%), Seat (-24,3%), Hyundai (-23%) e Mercedes (-22,6%). Jeep riesce a contenere le perdite a -5,3%, mentre Porsche va incontro a un -7,2%. Solo tre brand a strappare segni positivi : Smart e Alpine (rispettivamente +63,6% e +41,3%) e Volvo (+1,4%).

Tag

Automotive  · Mercato  · Mercato Europa  · Mercato Europa 2021  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Lo scorso mese si sono contate 534.900 targhe in più rispetto a un anno fa, quando però i Paesi erano quasi tutti in lockdown. Nel trimestre la crescita è dello 0,9%

· di Angelo Berchicci

Lo scorso mese le immatricolazioni sono state 169.684, 24.600 in meno rispetto a due anni fa. Ibride seconda motorizzazione dopo i benzina, volano le elettriche (+695%)

· di Angelo Berchicci

Lo scorso mese in Italia sono state immatricolate 142.998 auto rispetto alle 163.124 di un anno prima. Tiene il settore privati. Le ibride sono più dei diesel, al pari con i...

· di Angelo Berchicci

A gennaio calano pesantemente le immatricolazioni di auto. Pesano l'incertezza della pandemia, le misure di lockdown e un giorno lavorativo in meno