Ultimo aggiornamento  13 maggio 2021 21:43

Hetica, un fondo per le auto d'epoca.

Linda Capecci ·

Il gruppo finanziario svizzero Hetica ha lanciato un nuovo fondo per le auto d'epoca: un settore vincente che, stando ai dati riportati dalla società, vanta una crescita costante e ha dimostrato di non risentire dei cambiamenti politico-sociali. L'Hetica Klassik Fund, con sede a Zurigo, è già accessibile agli investitori e a breve sarà anche possibile l'acquisto di certificati quotati alla Borsa di Francoforte del valore nominale di 10mila euro. Nel comitato tecnico del fondo sono presenti esperti del calibro dell'ex direttore sportivo Ferrari Cesare Fiorio.

Il caveau

A Lugano è stato predisposto un garage ad alta tecnologia, super sorvegliato e con climatizzazione e controllo dell'umidità. In questo caveau le vetture vengono custodite e mantenute per poi essere messe in vendita al momento giusto attraverso aste internazionali. Le attività promozionali del fondo comprendono partecipazione a concorsi di eleganza, rievocazioni storiche, mostre temporanee e partecipazione ad eventi educativi e scolastici. "Vorremmo organizzare qualcosa per le scuole. Creare una storia culturale - ha dichiarato il ceo della società elvetica Carlo Calarco - vogliamo concentrarci sulla dimensione razionale dell'investimento e sulle auto come riserva di valore, al pari dei metalli o delle opere d'arte".

Il prezzo di acquisto di ciascuna vettura dovrà essere compreso tra 30mila a 6 milioni di euro. Tra i paesi di provenienza dei mezzi storici, Europa (Regno Unito compreso) e Stati Uniti.

Tag

Auto d'epoca  · Auto storiche  · Finanza  · Hetica  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Le vetture d'epoca o sportive possono avere anche un ritorno finanziario importante. E per chi non vuole la responsabilità dell'acquisto esistono appositi fondi comuni