Ultimo aggiornamento  21 settembre 2021 18:26

Alfa, un Quadrifoglio per la nuova C41.

Redazione ·

Al Gran Teatro di Varsavia è stata presentata la nuova C41 del team Alfa Romeo Orlen. La monoposto di Formula 1 - portata in scena dai piloti Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi, insieme alla riserva Robert Kubica - è l'evoluzione della C39 della stagione 2020. La livrea è caratterizzata da un nuovo design concepito dal Centro Stile di Alfa Romeo con gli ormai classici colori rosso e bianco. In bella vista il Quadrifoglio che affianca il logo Alfa, il giusto riconoscimento a un simbolo della passione italiana, accompagnato anche da quello di Autodelta, famoso team corse del marchio italiano.

Anche per il Campionato mondiale di Formula 1 2021, la squadra Alfa Romeo torna ad affiancare Sauber Motorsport, con una partnership avviata nel 2018.

”Per tutti, il lancio di una nuova auto è sempre un momento emozionante, il culmine di mesi di sforzi in fabbrica e l’inizio di una nuova avventura. Penso che la filosofia su cui si basa il team sia sempre la stessa: il lavoro che faremo domani dovrà essere migliore di quello che stiamo facendo oggi. Abbiamo concluso la scorsa stagione in P8: nel 2021 dobbiamo puntare a un risultato migliore ma, per avere successo, dobbiamo continuare a migliorare in ogni reparto, in pista e nella sede centrale. Ogni squadra sulla griglia ha aspettative molto alte in questo momento. Tutti i team vogliono un buon lavoro in inverno per trovarsi in una buona posizione per la prima gara, ma presto dovremo tutti giocare a carte scoperte.”, le parole di Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing Orlen e ad di Sauber Motorsport AG.

La C41 è il risultato di una situazione piuttosto insolita: quest’anno, infatti, il regolamento della Formula Uno ci ha impedito di sviluppare una vettura completamente nuova. Per questo motivo, il modello 2021 ha molti componenti in comune con la C39, ad eccezione di quelli che il regolamento ci ha costretto a cambiare: come il pavimento e il nosecone, nel cui sviluppo abbiamo deciso di investire. Questo significa che, quando eseguiremo i test, conosceremo la macchina molto meglio del solito, ma sarà comunque fondamentale sfruttare al massimo questi tre giorni per verificare che la realtà corrisponda alle nostre aspettative e per prendere familiarità con i nuovi pneumatici. Siamo pronti per la nuova stagione e non vediamo l’ora di vedere la nostra nuova auto scendere in pista.”, la dichiarazione di Jan Monchaux, Direttore tecnico Alfa Romeo Racing Orlen.

Tag

Alfa Romeo  · Alfa Romeo Sauber  · Antonio Giovinazzi  · Formula 1  · Sauber  ·