Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2021 23:20

Italvolt, la gigafactory sarà in Piemonte.

Redazione ·

La gigafactory italiana - annunciata solo pochi giorni fa da Italvolt, newco fondata da Lars Carlstrom, nei programmi la più grande in Europa  – ha trovato definitivamente casa. A ospitarla sarà il sito produttivo ex Olivetti di Scarmagno, alle porte di Ivrea, in Piemonte, chiuso e in attesa di nuova destinazione da ormai due decenni.

Lo stesso Carlstrom si sarebbe recato negli ultimi tempi nella zona per visionare il polo in disuso e prendere i necessari contatti con le autorità locali. L’area avrebbe vinto la concorrenza di altri siti del nostro Paese presi in esame in Calabria e Campania in virtù, soprattutto, della vicinanza con la autostrada A5, gli aeroporti di Torino e Milano e con le aree industriali e i poli logistici di Novara e Piacenza tra gli altri.

Un pezzo di storia

L’impianto di Scarmagno – nato nella prima metà degli anni ’60 - copre un’area complessiva di 865 mila metri quadri (ne verranno utilizzato complessivamente circa 300mila), di cui 143mila edificati e oggi è di proprietà di una società di intermediazione immobiliare, la Prelios.

In passato qui sono nate le macchine da scrivere di ultima generazione e tutta la parte di componentistica informatica dei personal computer prodotti dalla azienda di Ivrea. Negli anni di maggiore espansione, prima del progressivo declino, lo stabilimento ha prodotto anche 200mila pc all’anno.

Sulla via dell’elettrico

Il progetto di Italvolt si inserisce nei programmi per accelerare la transizione elettrica – di cui ha parlato nel suo discorso al Senato anche il Presidente del consiglio dei ministri Draghi – favorendo la crescita dell’industria delle batterie sul Vecchio continente e che prevede la nascita di oltre 20 impianti. Quello che sorgerà in Piemonte – con una capacità stimata di 45 gigawattora (con la possibilità di espandersi fino a 70) - dovrebbe iniziare a lavorare nel 2024 e si propone di dare lavoro ad almeno 4mila persone.

Tag

Gigafactory  · Italvolt  · Lars Carlstrom  · Olivetti  · Piemonte  · 

Ti potrebbe interessare