Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2021 23:07

Jaguar XJ, l'addio di un'ammiraglia.

Paolo Odinzov ·

Addio XJ, c’eravamo tanto amati. Purtroppo non è la celebre commedia di Ettore Scola, la fine annunciata della berlina più prestigiosa prodotta dalla Jaguar per oltre 53 anni ha sorpreso molti. Vittima illustre del nuovo corso del marchio, che prevede dal 2025 solo vetture a zero emissioni, l’ammiraglia di Coventry non è rientrata tra le vetture che il nuovo ceo Thierry Bolloré ha deciso di comprendere nella futura gamma del costruttore britannico. Questo perché il modello “non si adatterebbe alla visione della futura Jaguar”.

Ancora in vendita ma uscita di produzione nel 2029

Motivi a parte, l’uscita di scena della XJ segna la fine di un’epoca per Jaguar e, al momento, non è neppure noto se nei programmi dalla Casa sia prevista un'ammiraglia a batterie per sostituirla. Molti collezionisti hanno infatti iniziato ad accaparrarsi i più recenti esemplari della vettura, ancora in vendita ma uscita di produzione nel 2019, contando su un innalzamento delle quotazioni negli anni a venire.

L'ultima berlina "benedetta" da Sir William Lyons

Costruita in 5 generazioni a partire dal 1968 (considerando i diversi pianali), la XJ ha contato fino ad oggi oltre un milione di esemplari venduti nel mondo. Nata come sostituta della Mark X, è stata l'ultima berlina Jaguar progettata sotto la direzione di Sir William Lyons, fondatore dell'azienda, e dal 1970 ha rappresentato il modello di punta a quattro porte del marchio.

Per oltre 40 anni dal debutto è rimasta praticamente inalterata nelle forme, diventando il simbolo su 4 ruote del conservatorismo britannico, e nella sua lunga vita si è concessa il privilegio di vestire anche i panni di coupé con la variante a due porte XJC e quelli di supersportiva con le numerose versioni dopate, prima fra tutte la XJR. Oltre ad essere realizzata nella lussuosissima veste Daimler Sovereign, subito riconoscibile per i 2 serbatoi, uno per lato della carrozzeria.

Tanti designer, anche Pininfarina

Molti sono stati i designer famosi che nelle varie generazioni e i diversi restyling, hanno deciso lo stile dell’inglese. Anche Pininfarina, autore della Series 3 del 1979, e Ian Callum che ha radicalmente cambiato l’impostazione del modello facendo dell’ultima XJ, arrivata sulle strade nel 2009, un’auto completamente diversa dalle precedenti: costruita per il 50% in alluminio, così da essere tra le berline di lusso più leggere nel mercato, e capace di prestazioni oltre la norma con il modello di punta Supercharged, spinto da un V8 di 5.0 litri da 575 cavalli, pronto a toccare 250 chilometri orari di velocità massima, bruciando i 100 in appena 4,4 secondi.

L'elettrica era già pronta

La prossima evoluzione della vettura era già scritta, la versione elettrica allo studio da diversi anni, perfino avviata ai test come prototipo, sarebbe dovuta arrivare sulle strade entro la fine di quest’anno. A quanto pare, però, non la vedremo mai.

Tag

Jaguar  · Jaguar Xj  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il costruttore britannico presenta la serie speciale del suo crossover 100% elettrico. Novità estetiche e tanta tecnologia a bordo. Prezzi da 89.170 euro

· di Elisa Malomo

Presentata il 15 marzo 1961, ora la divisione Classic del marchio britannico lancia l'edizione limitata "60 Collection": sei roadster e sei coupé

· di Edoardo Nastri

Dal 2025 le auto del giaguaro saranno solo elettriche, mentre entro il 2030 tutti i modelli del gruppo avranno una versione a zero emissioni. Addio al diesel dal 2026

· di Luca Gaietta

Per celebrare i 70 anni della leggendaria sportiva, vincitrice a Le Mans, il costruttore realizzerà 8 nuovi esemplari della vettura identici al modello originale