Ultimo aggiornamento  25 settembre 2021 19:50

Land Rover, torna la Defender del Camel Trophy.

Angelo Berchicci ·

Sono stati per decenni due simboli di avventura a quattro ruote, esplorazione e libertà. Stiamo parlando della Land Rover Defender di precedente generazione e del Camel Trophy, competizione per fuoristrada tenutasi tra il 1980 e il 2000 proprio con le vetture della Casa inglese. Oggi questi due nomi tornano assieme grazie al reparto Classic di Land Rover, che ha realizzato un’edizione limitata della storica Defender dedicata alla famosa gara.

A prova di spedizione

Il nome completo della vettura è Land Rover Defender Works V8 Trophy e, come suggerisce il nome, sotto al cofano nasconde il 5 litri V8 da 400 cavalli montato nel 2018 su un’altra edizione speciale della fuoristrada, nata per celebrare il 70esimo anniversario del modello. La trasmissione è affidata a un cambio automatico a 8 marce ZF, con rapporti ridotti. Saranno solamente 25 gli esemplari realizzati, che potranno essere ordinati sia nella versione 90 a tre porte e passo corto, sia nella più lunga 110 a cinque porte.

Oltre a riportare in vita la vecchia Defender (la cui produzione è terminata nel 2016), questa versione sarà particolarmente apprezzata dagli appassionati in quanto riprende lo stesso equipaggiamento votato all’offroad estremo con cui erano allestiti i mezzi che affrontavano il Camel Trophy. Tutte le vetture presentano quindi verricello, protezioni sottoscocca, pneumatici maggiorati, fari supplementari, bullbar e portapacchi da tetto, oltre alla famosa livrea giallo sabbia e agli adesivi “Trophy” sulle portiere.

Un oggetto da collezione

Nonostante la fama di mezzo spartano, gli interni di questa Defender sono piuttosto curati. La plancia è rivestita in pelle nera con cuciture gialle a contrasto, e la vettura monta speciali sedili sportivi realizzati dalla Recaro. Inoltre, è presente un infotainment con sistema di navigazione satellitare e connessione integrata per smartphone.

Per portarsi a casa la vettura bisognerà sborsare 195mila sterline (223mila euro circa). In cambio si avrà un mezzo da collezione e anche la possibilità di partecipare a un’esperienza unica. Tutte le Defender verranno infatti consegnate a fine anno presso il castello di Eastnor, nelle Midlands occidentali dell’Inghilterra. Gli acquirenti potranno così partecipare a un corso di guida teorico, prima di intraprendere a bordo dei loro mezzi un viaggio in offroad di tre giorni, che ricalca - in piccolo - quelli del Camel Trophy.

Una competizione durissima

A metà tra una spedizione esplorativa e un rally raid, il Camel Trophy ha impiegato quasi esclusivamente vetture Land Rover (a parte la prima edizione, che si è svolta con delle Jeep CJ). Oltre alla Defender, a seconda degli anni sono state utilizzate anche Range Rover, Freelander e Discovery, impiegate per superare lunghe distanze attraverso percorsi durissimi.

Nel tempo si sono alternate varie location, come Siberia, Sud America, Africa, Mongolia e Sudest asiatico, e format di gara differenti. La competizione verteva sulla guida in fuoristrada, sull’abilità dei concorrenti nell’orientarsi in autonomia e sulle capacità di resistenza sia del mezzo che dell’equipaggio.  

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

Alla guida delle nuove versioni ibride plug-in dei suv premium Evoque e Velar. Aspettando il primo modello tutto elettrico del marchio britannico per il 2024

· di Edoardo Nastri

Dalla tenda sul tetto al compressore, dalla doccetta ad alta pressione alla rampa per facilitare l'accesso agli animali. Ecco i più strani optional del fuoristrada inglese

· di Angelo Berchicci

La conversione è opera dell'azienda specializzata Lunaz. Ogni vettura sarà completamente restaurata e personalizzata. Previsti 50 esemplari a partire da 270.400 euro