Ultimo aggiornamento  19 ottobre 2021 10:32

ACI: 70 anni di Vallelunga.

Redazione ·

L’autodromo di Vallelunga – lungo la via Cassia a pochi chilometri da Roma – compie 70 anni. Una lunga vita iniziata nel 1951 quando questo luogo, dedicato alle corse dei cavalli, si trasforma e diventa pista per le due e le quattro ruote, grazie alla lungimiranza del fondatore Raniero Pesci. Insieme una istituzione e un pezzo vivente della storia motoristica d'Italia.

Per il circuito infatti, immerso nella campagna alle porte della Capitale, inizia un percorso che lo porta a fare da chioccia ai primi passi di praticamente tutti i grandi nomi del motorismo sportivo nazionale, ma non solo. Lungo il suo tracciato si sono sfidati i migliori, da Ignazio Giunti a Riccardo Patrese, da Elio de Angelis ad Alex Zanardi, passando per Michele Alboreto, Piercarlo Ghinzani, Emanuele Pirro e Giancarlo Fisichella. Fra i motocliclisti, Franco Uncini, Luca Cadalora, Max Biaggi e tanti altri.

La trasformazione

Dopo l’acquisizione da parte dell’Automobile Club d’Italia nel 1967, Vallelunga è entrato tra i circuiti top del mondo, ospitando alcune gare dei principali campionati internazionali: Formula 1 e Mondiale Marche negli anni 70, F2, F3 e F.3000, le moto “Derivate di Serie”, Mondiale Endurance e Mondiale Superbike.

Negli anni 2000, quando il circuito viene intitolato alla memoria di Pietro Taruffi, Vallelunga conosce un altro momento di crescita con la nascita del Centro di Guida Sicura ACI-SARA, spazi per gli eventi e off-Road, e molto altro. Grandissima  attenzione viene data all’impatto ambientale con la realizzazione dell’impianto fotovoltaico e alla notevole dotazione di infrastrutture per la ricarica di vetture elettriche destinate al nuovo E-motorsport.

"Celebrazione dello sport"

Il presidente di ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha commentato così la ricorrenza: “Ricordare i 70 anni di Vallelunga non significa solo festeggiare un impianto sportivo ma celebrare gli sport automobilistici, i piloti, i meccanici, gli appassionati, i giovani che ogni giorno animano le sue piste, i percorsi fuoristradisti o i corsi di guida sicura. Come Monza è il tempio della velocità, Vallelunga è il dominio dell’automobilismo, il luogo ove ogni automobilista può gioire e migliorare guidando”.

Carlo Alessi, presidente di ACI Vallelunga S.p.A, ha sottolineato l'importanza di questi 70 anni di storia, dalla due piste di sabbia degli anni 50 alla tecnologia 4.0, alle auto elettriche e a un impianto polifunzionale all’avanguardia considerato un’eccellenza in Europa”.

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Non solo auto e moto lungo il circuito dell’ACI alle porte della Capitale. Al ‘Roma Bike Park’ tutti potranno pedalare in sicurezza e con tanti servizi a disposizione