Ultimo aggiornamento  17 settembre 2021 12:45

Nuova Peugeot 308, quello che sappiamo.

Angelo Berchicci ·

Si avvicina la presentazione della nuova generazione di Peugeot 308. La prossima compatta della Casa francese dovrà raccogliere l’importante eredità dell’attuale modello, lanciato nel 2013, che ha superato il milione e mezzo di unità vendute nel mondo (di cui oltre 100mila in Italia), ottenendo il titolo di Auto dell’anno nel 2014. Un compito difficile, per il quale la nuova berlina cinque porte Peugeot potrà contare su contenuti tecnologici inediti e sulll’alimentazione ibrida plug-in.  

La linea rimane un mistero

La compatta francese è circondata da riservatezza. Da qualche foto spia, tuttavia, si intravede un’estetica coerente con l’attuale linguaggio stilistico della Casa, con la firma luminosa a mo’ di graffio nel frontale e il posteriore caratterizzato da una fascia orizzontale che unisce i gruppi ottici.

Gli scatti rubati raffigurano la berlina, per cui sembra probabile che la versione station wagon - se arriverà – si aggiungerà alla gamma in un secondo momento. La nuova 308 dovrebbe essere svelata online a marzo e l’inizio delle consegne è previsto per dopo l’estate. Inoltre, sarà la prima Peugeot ad adottare il nuovo logo della Casa, che sarà presentato il 25 febbraio, e dovrebbe ispirarsi a quello retroilluminato visto sulla concept e-Legend.

Tanta tecnologia

Per quanto riguarda i contenuti, la nuova 308 continuerà a sfruttare il pianale EMP-2, che sarà declinato nella sua ultima evoluzione, comune alla DS4 appena presentata e alla futura Opel Astra di nuova generazione, attesa per la fine dell'anno. Nel trio di compatte, uno degli ultimi progetti varati da Psa prima di dare vita a Stellantis, la Peugeot 308 ricoprirà il ruolo di berlina tradizionale (non sarà un crossover premium come la DS4), ma con dotazione e finiture più ricche rispetto alla Opel Astra.

L’auto dovrebbe fare un netto passo avanti sul piano della tecnologia, grazie a un sistema infotainment di nuova generazione personalizzabile e comandabile tramite uno schermo touchscreen dotato di connessione integrata, simile a quello che ha debuttato sulla DS4. Come su tutti gli ultimi modelli Peugeot, sarà presente la particolare disposizione di volante e strumentazione digitale che prende il nome di i-Cockpit.

Anche elettrificata

Sul piano motori, confermato il tre cilindri a benzina da 1,2 litri PureTech in vari step di potenza e il diesel quattro cilindri da 1,5 litri BlueHDi. La grande novità rispetto al precedente modello è l’arrivo di una versione ibrida plug-in, che sfrutterà l’ormai consolidato schema basato sul 1.6 turbo a benzina accoppiato a un motore elettrico inserito nel cambio automatico a otto rapporti EAT8.

Sconosciuti per ora i livelli di potenza con cui sarà offerta questa motorizzazione, ma secondo le indiscrezioni ci sarà un’inedita versione entry-level da circa 180 cavalli (finora l'ibrido Peugeot parte da 225 cavalli). Sappiamo inoltre che sarà la base di una successiva variante ad alte prestazioni marchiata PSE (erede elettrificata dalla 308 GTi) e che, come sulla DS4, sarà accoppiata alla sola trazione anteriore.

Tag

EMP-2  · ibrido plug-in  · Peugeot  · Peugeot 308  · 

Ti potrebbe interessare

· di Monica Secondino

La terza generazione della compatta arriva nelle concessionarie tra pochi giorni. Rinnovata esteticamente, crescono spazio e tecnologia. Prezzi da annunciare

· di Edoardo Nastri

La berlina ha un design inedito, interni tecnologici ed è anche ibrida plug-in. E' prodotta in Germania e ha le tedesche nel mirino. Primi ordini a partire da giugno

· di Monica Secondino

Abbiamo provato il "Night Vision" su alcuni modelli del costruttore francese. Il dispositivo sfrutta una camera a infrarossi per garantire 200 metri di visibilità al buio