Ultimo aggiornamento  09 dicembre 2021 08:47

Semiconduttori, perse oltre 670mila auto.

Massimo Carati ·

I semiconduttori sono elementi di base per qualsiasi componente elettronico o digitale. Evidente quanto siano fondamentali nelle auto di oggi. Nei giorni scorsi, l'eccesso di domanda legato al recupero dei volumi di produzione delle auto dopo lo stop legato alla pandemia ha provocato ritardi nell'approvvigionamento dei chip per le Case costruttrici.

Ford, Toyota, Fca e Nissan hanno dovuto fermare la produzione di alcuni stabilimenti già nei giorni scorsi, Volkswagen ha annunciato probabili stop nel mese di febbraio. Il problema è destinato a continuare perché, come ha dichiarato, Phil Amsrud analista del settore per Ihs, "c'è bisogno ancora di tempo per allineare i due sistemi produttivi, quello dei semiconduttori e quello delle auto".

Arrivano ora anche i primi numeri sulla riduzione dei volumi finora registrata: sempre secondo Ihs il taglio sarebbe stato di oltre 670mila unità. Il mercato più penalizzato è quello Cinese con circa 250mila vetture. Nel complesso gli analisti stimano che in tutto il 2021 si arriverebbero a perdere quasi 1 milione di unità, per la precisione 964mila.

Tag

Auto  · chip  · semiconduttori  ·