Ultimo aggiornamento  14 aprile 2021 18:18

Daimler si divide per crescere.

Edoardo Nastri ·

Il gruppo Daimler annuncia una pesante ristrutturazione della sua struttura societaria. Il colosso di auto e camion tedesco ha intenzione di dividersi in due unità indipendenti, dando vita propria a ciascuna di esse sul mercato libero per attrarre più investimenti e crescere ancora.

Il piano prevede la nascita di Mercedes-Benz Cars & Van - dando così valore, indipendenza e personalità al vero nome secondo il quale tutti conoscono il gruppo - e Daimler Trucks & Buses, società interamente dedicata al trasporto pesante. Una mossa radicale e storica, secondo passo del ceo Ola Källenius dopo la ristrutturazione dei brand verso il lusso per intercettare maggiori profitti annunciata a ottobre 2020 (qui l'approfondimento).

Operazioni completate entro la fine dell’anno

“Questo è un momento storico per Daimler: è l'inizio di un profondo rimodellamento dell'azienda”, dice Kallenius. Le due unità hanno infatti clienti, percorsi e bisogni di capitali specifici e differenti e, con la divisione, l’attrazione di fondi in Borsa sarebbe più capillare e mirata: “Entrambe le società si trovano ad affrontare importanti cambiamenti tecnologici e strutturali e, in questo contesto, riteniamo che saranno in grado di operare nel modo più efficace come entità indipendenti, dotate di una forte liquidità netta e libere dai vincoli di una struttura conglomerata”.

Il piano, che al momento gode del via libera del consiglio di amministrazione, prevede che una quota di maggioranza significativa in Daimler Truck sarà distribuita agli azionisti di Daimler. L'attività della nuova unità dedicata a bus e camion avrà quindi una gestione completamente indipendente, una governance aziendale autonoma, e, ovviamente, una quotazione specifica in Borsa, a Francoforte. Secondo quanto dichiarato da Daimler, le operazioni di divisione dovrebbero essere completate entro la fine del 2021.

Operazione multi miliardaria

Enorme il valore dell’operazione. Secondo gli analisti, la sola unità dedicata al trasporto pesante potrebbe valere tra i 30 e i 35 miliardi di euro e l'operazione agevolerebbe la ricerca di nuovi fondi per investimenti e nuove partnership tra guida autonoma e alimentazioni alternative come l’idrogeno.

“Con l'indipendenza arriveranno più opportunità. Cresceremo ulteriormente e continueremo la nostra leadership nei propulsori alternativi e nell'automazione. Abbiamo definito il futuro della nostra attività con camion elettrici a batteria e celle a combustibile, oltre a posizioni forti nella guida autonoma”, dice affermato Martin Daum, presidente del consiglio di amministrazione di Daimler Truck. 

L'operazione, attesa da tempo, segue quanto fatto da altri operatori del settore come Volkswagen Traton, che oggi vale in borsa 11,8 miliardi di euro, o Cnh che ha una capitalizzazione di circa 15,6 miliardi. 

Tag

Business  · Daimler  · Daimler Trucks  · Mercedes-Benz  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

“Abbiamo un’ampia gamma di veicoli a zero emissioni, dalle citycar ai camion. Non è abbastanza per noi. Vogliamo crescere ancora", dice il ceo Ola Källenius

· di Edoardo Nastri

La Casa tedesca si riposiziona verso l'alto per intercettare profitti maggiori. Modelli elettrici anche per i sub-brand G e Maybach. "Avremo margini a doppia cifra"