Ultimo aggiornamento  25 ottobre 2021 09:28

Ferrari, numeri ed elettrica.

Redazione ·

Ferrari ha presentato i risultati del 2020 che sono migliori di quelli previsti. Uno sprint nel finale dell'anno che porta a un forte recupero nei volumi e nel conto economico. Le vendite del 2020 sono di 9.119 unità, in calo del 10% rispetto allo scorso anno in linea con quanto previsto nel secondo semestre per la sospensione produttiva di 7 settimane causata dalla pandemia.

I ricavi netti sono scesi dell'8,1% a 3,46 miliardi mentre l'Ebitda è stato pari a 1,143 miliardi, -10% sull'anno precedente, con un margine al 33,0%. L'Ebit è sceso del 21,9% a 716 milioni, con un margine pari al 20,7%. L'utile netto adjusted è stato pari a 534 milioni. Positivo il free cash flow industriale per 172 milioni.

"A condizione che l'operatività non sia impattata da ulteriori restrizioni legate alla situazione sanitaria in corso le stime per il 2021 parlano di vede ricavi netti intorno ai 4,3 miliardi e utili per azione a 4,00-4,20 euro.

Per quanto riguarda il nuovo ceo dopo le dimissioni di Louis Camilleri lo scorso dicembre, la risposta del presidente John Elkann agli analisti è stata: "Ci prenderemo il tempo necessario per trovare il migliore possibile". Nel frattempo c'è molta attenzione per l'avvio della stagione di Formula 1: "Non siamo soddisfatti dei nostri risultati e lavoreremo con umiltà e dedizione per cambiare la situazione. Le vittorie passate non sono una garanzia per il futuro, lo scorso anno ne e' stata una dimostrazione con risultati non all'altezza della nostra storia. Dobbiamo concentrarci sulle nostre priorità per tornare competitivi e vincere", ha continuato Elkann.

Una Ferrari elettrica? Secondo quanto riportato dall'agenzia Adnkronos, Elkann rispondendo a una domanda degli azionisti ha anticipato il suo arrivo: "In questo decennio avremo un modello completamente elettrico". Non resta che aspettare.

Tag

Business  · elettrica  · Ferrari  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Dopo 50 anni, Maranello annuncia di nuovo il suo impegno nel campionato Endurance, categoria Hypercar. Dettagli su vettura e nomi dei piloti comunicati in seguito