Ultimo aggiornamento  21 ottobre 2021 01:18

Renault E-Tech, a tutta elettrificazione.

Angelo Berchicci ·

Le elettrificate di Renault fanno incetta di premi. Nel 2020 la Zoe si è confermata l’auto a batteria più venduta in Italia e ha riconquistato il vertice della classifica in Europa, dopo essere stata scavalcata nel 2019 dalla Tesla Model 3. Il Kangoo Z.E. si è posizionato al primo posto in Italia tra i veicoli commerciali elettrici, come ha fatto anche la Captur E-Tech tra le plug-in.

La Zoe raddoppia le sue vendite 

Secondo i dati dell’Unrae, nel nostro paese lo scorso anno sono state immatricolate 5.470 esemplari di Renault Zoe, più del doppio rispetto al 2019 (quando erano 2.181), con un distacco di 1.700 unità dalla seconda classificata (la Smart Fortwo).

Un dato a cui bisogna sommare le 1.172 unità di Twingo Electric, che al suo primo anno sul mercato ha già centrato la top ten (in decima posizione). Complessivamente Renault ha venduto in Italia 6.642 auto elettriche, ovvero il 20,4% (la quota maggiore) di un mercato che lo scorso anno è cresciuto del 207%, arrivando a contare 32.528 immatricolazioni.

Sorpasso a Tesla 

In base ai numeri del centro studi Jato Dynamics, la Zoe è campionessa anche d’Europa, con 99.261 unità vendute nel 2020, il 118% in più rispetto all’anno precedente. Grazie a questa crescita è riuscita a scavalcare la Tesla Model 3, distanziandola di 13.548 unità.

Ben più indietro la Twingo Electric con 5.104 immatricolazioni. Nel "vecchio continente" lo share della Casa francese è del 14,2% (al secondo posto dopo Volkswagen), in un mercato dell’elettrico cresciuto del 106% fino a 733.400 nuove targhe.

Importanti novità 

Ritornando nel nostro paese, la Renault Kangoo Z.E. è prima tra i veicoli commerciali elettrici. Una nicchia in forte espansione, di cui il furgone della Casa francese, da solo, ha rappresentato il 22,8% delle immatricolazioni (contando anche il più grande Master Z.E., la quota di mercato del costruttore sale al 32%). Successo analogo per il suv Renault Captur E-Tech, che ad un anno dal lancio ha scalato la classifica, diventando l’ibrida plug-in più venduta d’Italia con 3.455 unità.

Nel 2021 la gamma a batteria di Renault vedrà importanti novità. Anzitutto la sigla E-Tech, che fino ad ora ha indicato il sistema ibrido sviluppato dalla Casa francese, verrà utilizzata anche per le elettriche pure. Nel corso dell’anno, inoltre, la Captur riceverà una versione dotata dello schema full hybrid già visto sulla Clio, che sarà utilizzato anche dal suv-coupé Arkana, mentre l’alimentazione plug-in farà il suo debutto sulla Mégane berlina (al momento si trova già sulla variante station Mégane Sporter).

Le elettriche di nuova generazione 

Questo prima che arrivino sul mercato, a partire dal 2022, le vetture di nuova generazione annunciate dal ceo Luca de Meo. Si inizierà dalla versione di produzione della Mégane eVision, che per Renault significherà il debutto dell’elettrico nel segmento C grazie alla piattaforma dedicata Cmf-Ev, sviluppata assieme agli alleati di Nissan.

In seguito la Casa rinnoverà la proprio offerta di vetture a batteria nel segmento B, dove arriverà un modello ispirato alla concept della nuova Renault 5 da poco presentata, molto probabilmente basata su una versione del pianale Cmf-B (quello di Clio e Captur) modificata per l'alimentazione elettrica, a cui i tecnici francesi e giapponesi stanno già lavorando. Infine, anche la piccola Twizy avrà un’erede, che sarà sviluppata da Mobilize, la business unit della Casa che si occupa di mobilità smart.

Tag

E-Tech  · elettrificazione  · Gruppo Renault  · Renault  · Renault Zoe  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Debutta l'ultima generazione del Kangoo Van (anche elettrico) e del Trafic per trasporto persone. Svelato il nuovo entry-level Express. In arrivo anche un Master a idrogeno

· di Angelo Berchicci

La suv-coupé della Casa francese sarà presto ordinabile. La prima disponibile solo con motori ibridi (full e mild hybrid). La piattaforma è la CMF-B di Clio e Captur

· di Angelo Berchicci

Il piano di rinascita del nuovo ceo Luca de Meo: focus su margini, 24 novità di prodotto di cui 10 elettrici entro il 2025 per tutti i marchi del gruppo francese