Ultimo aggiornamento  28 novembre 2021 10:15

Maya Weug, prima donna nella Ferrari Academy.

Linda Capecci ·

Maya Weug, 16 anni, metà belga metà olandese, è la prima pilota donna a entrare nella Ferrari Driver Academy e correrà la prossima stagione in Formula 4. Maya ha saputo mettersi in luce a Maranello nell'atto conclusivo del programma FIA "Girls on Track – Rising Stars", l'iniziativa promossa dalla FIA Women in Motorsport Commission, in collaborazione con FDA, con l'obiettivo di promuovere l'automobilismo femminile e sostenere le pilote più promettenti di età compresa fra i 12 e i 16 anni nel loro percorso verso una carriera da professionista.

Weug ha battuto le due brasiliane, Julia Ayoub e Antonella Bassani, e la francese Doriane Pin. "Sono competitiva, determinata, concentrata e molto appassionata", così si racconta.

Il sogno 

Maya ha iniziato a correre a 7 anni vedendo il padre girare sui kart. E proprio per un Natale ne ha ricevuto uno e ha iniziato ad allenarsi. L'impegno e la dedizione la stanno portando lontano. "Il mio sogno è entrare in Formula 1 - ha dichiarato la ragazza - darò tutta me stessa per dimostrare alle persone che hanno creduto in me che merito di indossare i colori della Ferrari Driver Academy e non vedo l'ora di essere a Maranello per iniziare la preparazione alla mia prima stagione in monoposto".

"Mi congratulo con Maya Weug e con le altre finaliste - ha commentato Jean Todt, presidente della FIA - il programma Girls on Track è chiave per il nostro impegno nel supportare la diversità di genere nel nostro sport".

Un momento storico

"È un momento storico - ha detto Michèle Mouton, presidente della commissione Women in Motorsport della FIA - che ci riempie di orgoglio e di gioia: è stata un'esperienza bellissima, ho visto le ragazze impegnarsi al massimo per raggiungere il traguardo. Sono sicura che tante altre adesso cecheranno di imitarle".

Le iscrizioni per la seconda edizione del programma Girls on Track saranno presto aperte sul portale della FIA Women in Motorsport Commission. Tra alcuni mesi arriveranno a Maranello altre quattro ragazze, una delle quali diventerà la seconda pilota ad entrare a far parte della Ferrari Driver Academy.

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

"Le Katherine del futuro avranno più opportunità", dice Legge, affermata pilota inglese. "Entro 10 anni vedremo donne in Formula 1 e in tutte le categorie"