Ultimo aggiornamento  20 ottobre 2021 18:22

Geely e Tencent, altra partnership cinese per l'auto del futuro.

Paolo Odinzov ·

Il Gruppo cinese Geely, che possiede Volvo e detiene il 9,7% di Daimler, ha firmato un accordo di cooperazione con il gigante tecnologico Tencent Holdings per digitalizzare completamente tutti gli aspetti del ciclo di vita delle sue auto: dalla progettazione alla produzione, fino all’utilizzo e ai vari servizi di assistenza post-vendita.

Cockpit digitali e guida autonoma

Le due parti lavoreranno insieme anche per realizzare i cockpit destinati ai veicoli intelligenti di prossima generazione, integrando gli ecosistemi di Geely e Tencent così da permettere nuove applicazioni e funzioni capaci di migliorare a bordo l'esperienza utente.

Oltre a sviluppare congiuntamente sistemi evoluti di guida autonoma, utilizzando per farlo un programma di test simulati e un’apposita piattaforma basata su cloud.

Promuovere congiuntamente uno sviluppo sostenibile 

Dalla collaborazione strategica nascerà anche un nuovo modello di business destinato a promuovere lo sviluppo a basse emissioni di carbonio dell'industria automobilistica, puntando ad arrivare alla completa neutralità del settore.

“L'industria automobilistica globale sta affrontando profondi cambiamenti e le nuove tecnologie stanno ristrutturando l'ecologia industriale. Guardando al futuro, dobbiamo essere aperti alla cooperazione, allo sviluppo congiunto e alle nuove innovazioni. Con un rapporto di collaborazione che dura da tre anni, Geely e Tencent stanno ora approfondendo la loro partnership e lavorando per digitalizzare l'intera catena del valore automobilistico. Allo stesso tempo, speriamo di adempiere alla nostra responsabilità nei confronti della società promuovendo congiuntamente uno sviluppo sostenibile”, ha detto An Conghui, presidente di Geely.

Abbracciare tutti i settori della mobilità

L'accordo con Tencent, che ha già investimenti in produttori di veicoli elettrici tra cui Tesla e Nio, è la terza recente partnership di Geely con aziende coinvolte nel settore tecnologico. Il costruttore di Hangzhou è infatti fortemente intenzionato ad abbracciare tutti i settori della mobilità ed ha appena annunciato anche la creazione una società di veicoli elettrici intelligenti con la multinazionale Baidu, sfruttando la sua piattaforma per auto a batteria SEA (Sustainable Experience Architecture). La stessa sulla quale verrà realizzata anche la prossima generazione di Smart prodotta per tutti i mercati in Cina.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Indiscrezione americana sulla nascita di un marchio tra il colosso del tech e il colosso dell'automotive, specializzato nella mobilità a batteria