Ultimo aggiornamento  28 febbraio 2021 02:39

Alpine, futuro elettrico.

Redazione ·

Alpine: la rivoluzione (elettrica) è adesso. Si potrebbe riassumere così il rilancio del marchio da parte di Luca de Meo, ceo del gruppo Renault, durante la presentazione del piano "Renaulution", che riunirà le attività di Alpine Cars, Renault Sport Cars e Renault Sport Racing sotto un’unica entità.

Solo modelli elettrici

"Sportività, esclusività e sostenibilità ambientale". La gamma dei futuri modelli stradali di Alpine sarà infatti 100% elettrica: prima una compatta da segmento B, basata sulla piattaforma CMF-B EV dell’Alleanza e poi un crossover da segmento C, costruito sulla CMF-EV. Inoltre, un altro modello a batteria, successore dell’A110, sarà sviluppato insieme a Lotus, in seguito al protocollo d'intesa firmato tra le due Case che uniranno le rispettive risorse, competenze e infrastrutture.

Identità F1

La generazione futura dei prodotti Alpine si avvarrà anche delle innovative soluzioni ingegneristiche utilizzate nel mondo della Formula 1: dalla gestione energetica, ai sistemi di sicurezza e alle soluzioni di connettività. "Conferire un’identità forte e specifica alla F1, ma anche a tutto il programma delle gare di Alpine è un dato di fatto, ma anche un’opportunità", ha detto Antony Villain, direttore design di Alpine. 

In occasione dell'evento digitale, è stata anche presentata la nuova livrea che vestirà le monoposto di Alpine F1 Team nel prossimo mondiale. "L’identità grafica è fondamentale", prosegue Villain. "Alcuni elementi grafici strutturanti rimarranno, mentre altri evolveranno. L’emblema Alpine “oversize” e la grafica tricolore sono il primo forte simbolo del brand nelle competizioni. Il blu, il bianco e il rosso fanno riferimento ai colori delle bandiere francese e inglese, per noi un dettaglio molto importante". 

Tag

Alpine  · Auto elettriche  · Formula 1  · Gruppo Renault  · Lotus  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Un designer immagina il brand di casa Renault come competitor di Bugatti e Pagani. Fascino rétro e aerodinamica da Formula 1, mantenendo il motore endotermico

· di Redazione

Laurent Rossi, già manager del colosso americano, è stato nominato direttore generale del marchio transalpino di proprietà del gruppo Renault