Ultimo aggiornamento  26 ottobre 2021 04:32

Stati Uniti, mercato 2020 in rosso.

Edoardo Nastri ·

La crisi del mercato dell’auto a causa della pandemia segue la mappa della diffusione globale del coronavirus. Negli Stati Uniti lo scorso anno sono state immatricolate 14.645.049 nuove auto, in calo del 14,4% rispetto al 2019 quando erano 17.104.792.

Un calo che interessa quasi tutti i costruttori e che si è concentrato nella parte centrale dell’anno, attenuandosi nell’ultimo trimestre. Da ottobre a dicembre 2020 infatti le immatricolazioni registrate sono state 4.198.290, in calo solo del 2,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I gruppi 

General Motors resta il primo costruttore americano con 2.535.283 unità targate, in calo rispetto al 2019 dell’11,9%, di cui Chevrolet è il marchio più venduto con ben 1.727.736 esemplari (-11,4%). In seconda posizione troviamo Toyota con 2.112.941 nuove auto (-11,3%), seguita da Ford (2.034.708, -15,4%), Fiat Chrysler (1.826.768, -17,5%), Honda (1.346.788 -16,3%) e Hyundai-Kia (1.224.758 -7,6%).

In particolare per il gruppo Fca, la grande maggioranza delle vendite è merito dei marchi Dodge (891.970 auto, -20,8%) e Jeep (795.313, -13,9%). Seppur con volumi ridotti cresce nell’anno Alfa Romeo che registra un +1,6% rispetto al 2019 per 18.586 nuove auto, di cui 10.284 sono Stelvio (+8,9%). Pesante rosso per Fiat (4.303 auto, -53,2%) e Maserati (6.132 unità, -34,7%).

Nel 2020 Tesla è cresciuta a doppia cifra: +20,3% per 260mila nuove auto immatricolate.

La Top 10 dei modelli

Nella classifica dei modelli le prime tre posizioni sono tutte occupate da pickup. Come accade da 39 anni, il veicolo più venduto nei Stati Uniti è Ford F-150 che nel 2020 è stato immatricolato in 787.422 unità (contro le 896.526 del 2019). Medaglia d’argento per il Silverado di Chevrolet con 586.675 esemplari (in crescita rispetto al 2019 quando erano 575.569), terzo posto per Ram pickup (563.676 unità contro le 633.694 del 2019).

Seguono Toyota Rav4 (430.387), suv più venduto negli Usa, Honda CR-V (333.502), Toyota Camry (294.348), Chevrolet Equinox (270.994), Honda Civic (261.225) GMC Sierra (253.016) e Toyota Tacoma (238.806).

Architetture e segmenti

La scena delle architetture è dominata dalle auto a ruote alte. Al primo posto ci sono i crossover con 6,2 milioni di modelli targati (-9,4%), seguiti dai pickup (2,9 milioni, -5,8) e dai suv (1,2 milioni di esemplari, -14,6%).

La divisione per segmento mostra il primato delle medie (1.076.111 unità, -22,1%), seguite da compatte (980.152, -31,6%) e auto di lusso (474.494, -24,6%).

I modelli elettrificati

Negli Stati Uniti le auto a batteria, ibride o elettriche, immatricolate nel 2020 sono state 305.945, il 14,9% in meno rispetto al 2019. La grande maggioranza delle elettrificate sono a zero emissioni: la regina indiscussa è la Tesla Model 3 (171mila unità, -1,6%), seguita da lontano dalla Chevrolet Bolt (20.754, +26,4%) e Tesla Model S (20.700, +6,3%).

Le ibride perdono il 40% e si fermano a 74.708 unità. La più venduta è la Toyota Prius con 43.525 esemplari, secondo posto per Honda Insight e terzo per Hyundai Ioniq. Infine, sono 4.714 le vetture a idrogeno vendute negli Usa (-64,2%): 4.215 Honda Clarity (disponibile solo in California) e 499 Toyota Mirai. 

Tag

Ford F-150  · General Motors  · Mercato auto  · Mercato Usa  · Mercato Usa 2020  · Stati Uniti  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Secondo l’associazione dei costruttori tedeschi Vda, la seconda metà dell’anno vedrà una crescita dei volumi dell’8%. Buone prospettive in Europa, Cina e Usa

· di Paolo Borgognone

La strategia del presidente Usa per la svolta a batteria: controllo emissioni, credito d’imposta, incentivi, infrastrutture e stimolo economico. Flotta statale a zero emissioni

· di Valerio Antonini

Nel 2019, quasi 2 americani su 3 hanno comprato un suv o un pick-up. Ford e General Motors le migliori, bene i marchi giapponesi. Fca tiene il passo