Ultimo aggiornamento  20 settembre 2021 16:19

Nuova Jeep Grand Cherokee, anche a sette posti.

Paolo Odinzov ·

Jeep ha svelato la quinta generazione della Grand Cherokee: vettura che da sempre racchiude tutta l’essenza del marchio americano del Gruppo Fca, destinata ad essere commercializzata negli Usa dalla prossima primavera, per poi arrivare entro fine anno anche in Europa.

Verrà inizialmente proposta nella inedita variante L a sette posti con 3 file di sedili, aumentata nella lunghezza e con un passo di 3,09 metri, destinata principalmente ai mercati d’oltreoceano. Successivamente debutterà anche la tradizionale versione a cinque posti della vettura che sarà probabilmente quella maggiormente richiesta in Italia, dove dovrà vedersela innanzitutto con le rivali tedesche Bmw X5, Mercedes GLE e Audi Q8.

Lo stile della Grand Wagoneer

Completamente riprogettata a partire dal design, la nuova Grand Cherokee propone nell'aspetto esterno uno stile simile a quello della sorella maggiore Grand Wagoneer, presentata a settembre sotto forma di concept. La carrozzeria è composta da numerose parti in alluminio e magnesio per limitarne al massimo il peso, segnata nelle forme dalla linea di cintura molto alta e dal frontale massiccio sul quale fa bella mostra l’inconfondibile griglia a sette feritoie, affiancata da sottili gruppi ottici che riprendono l’ultimo family feeling della Jeep.

Equipaggiamenti da vera ammiraglia

Sulla nuova Jeep Grand Cherokee i sedili possono essere ripiegati elettricamente. Il sistema d’infotainment Uconnect5  può contare su uno schermo da 8,4 o 10,1 pollici, la strumentazione digitale ha un display da 10,3 pollici mentre attingendo dalla lunga lista degli optional c'è un impianto hi-fi digitale da auditorium della potenza di 950 Watt, prodotto appositamente dalla McIntosh. Dotazioni da vera ammiraglia: per i più esigenti, è disponibile l’allestimento top di gamma Summit Reserve con finiture specifiche in legno Waxen Walnut e rivestimenti di pelle capitonné Palermo.

Prodotta negli Usa

Prodotta nello stabilimento di Mack Plant di Detroit, la quinta generazione della Jeep Grand Cherokee impiega un inedito telaio monoscocca con sospensioni indipendenti, realizzato con acciai speciali e rinforzi per ottenere la massima rigidità torsionale a favore di confort e prestazioni.

Motori per ogni esigenza

La gamma motori, montati per la prima volta sulla scocca tramite supporti attivi, offrirà inizialmente i conosciuti motori a benzina. Ovvero il V6 Pentastar di 3.6 litri da 290 cavalli e V8 5.7 da 357 cavalli, con il primo disponibile anche associato alla trazione posteriore e la possibilità di scegliere per ambedue i sistemi 4X4 Quadra-Trac I e II o Quadra-Drive II con il differenziale autobloccante eLSD.

In seguito, ecco la vera novità, la vettura potrà contare anche su un sistema ibrido plug-in, così come per gli altri modelli del marchio Renegade, Compass e Wrangler.

In grado di andare ovunque

Grazie al sistema Selec-Terrain con 5 programmi di marcia (Auto, Sport, Rock, Snow, Mud/Sand) la nuova Jeep Grand Cherokee sarà in grado di viaggiare praticamente ovunque:, dall'asfalto al fuoristrada più impegnativo. A seconda delle versioni potrà impiegare sospensioni pneumatiche Quadra-Lift a controllo elettronico con assetto regolabile. Opzionale il pacchetto Off-Road, comprendente protezioni aggiuntive sulla scocca, differenziale autobloccante e pneumatici specifici su cerchi d'alluminio da 18 pollici. 

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il marchio americano apre un mini-sito internet dove presenta, tra l’altro, le prime immagini del nuovo modello a batteria che verrà svelato ufficialmente a marzo

· di Redazione

Il marchio americano di fuoristrada oggi in Stellantis lancia una linea commemorativa arricchita di contenuti per Renegade, Compass, Wrangler e Gladiator

· di Redazione

Il marchio presenta la Rubicon 392 con lo storico motore, il primo dal 1981. Svelata anche una linea studiata apposta per festeggiare gli 80 anni nel 2021