Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2021 10:12

Nissan, presenza ridotta in Europa?

Edoardo Nastri ·

Ridurre la propria presenza in Europa a fronte di un piano di revisione delle spese per tornare competitivi. Sarebbe questo, secondo quanto riportato dal quotidiano giapponese Yomiuri e ripreso da Reuters, il piano di Nissan che avrebbe l’obiettivo di riportare la società all’attivo dopo le difficoltà registrate negli ultimi anni.

Il  costruttore giapponese avrebbe in programma di affidare al suo partner Renault la produzione e i canali di vendita delle proprie vetture in Europa per concentrarsi maggiormente su altri mercati per lui più redditizi come Stati Uniti, Cina e Giappone.

Taglio della produzione e chiusura ad Avila 

Le voci sul tema si rincorrono da tempo e seguono l’intenzione dichiarata a giugno scorso di ridurre la propria presenza in Europa anche di Mitsubishi, terzo membro dell’alleanza con Renault. Dal canto suo Nissan ha dato il via a un piano di ristrutturazione aziendale che porterà a un taglio della produzione e del numero di modelli pari a un quinto della propria gamma attuale, riducendo spese per circa 3 miliardi di dollari nei prossimi tre anni.

Fonti aziendali ascoltate dal quotidiano Yomiuri avrebbero inoltre riferito l’intenzione di Nissan di chiudere l’impianto produttivo di Avila, Spagna, e trasformarlo in magazzino di ricambi per i veicoli di tutta l’Alleanza.

Il costruttore giapponese si aspetta per quest’anno fiscale – che si concluderà a fine marzo – una perdita operativa record di circa 3,2 miliardi di dollari a fronte di vendite al ribasso anche a causa della pandemia di coronavirus. In Europa da gennaio a novembre 2020 il calo registrato è del 28% a fronte di 260.133 immatricolazioni (nel 2019 erano 361.352) per una quota di mercato del 2,4%. 

Tag

Avila  · Business  · Europa  · Mercato Europa  · Nissan  · Nissan Europa  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il costruttore giapponese ridurrà "gradualmente l'impegno", dice il ceo Takao Kato, per investire di più sui mercati del Sud est asiatico