Ultimo aggiornamento  17 settembre 2021 02:49

Incidenti 2020: quasi il 30% di vittime in meno.

Marina Fanara ·

A fine anno arriva la conferma: stando ai dati registrati da Polizia e Carabinieri, nel 2020 gli incidenti sulle strade d'Italia sono diminuiti del 30,5% (51.103 sinistri contro i 73.496 del 2019). Un calo drastico ma, sottolinea una nota della Polizia stradale, "inevitabilmente condizionato dall'emergenza sanitaria in atto: se da un lato gli incidenti sono diminuiti come conseguenza naturale dei divieti imposti alla mobilità di persone e veicoli, dall'altro le pattuglie della Polizia stradale sono state impiegate per garantire l'attuazione delle misure straordinarie di contenimento della diffusione del Covid-19".

Crollo sinistri, morti e feriti

Negli scorsi 12 mesi (per l'esattezza il dato più aggiornato fornito dalla Polizia si riferisce al periodo dal 1° gennaio al 27 dicembre 2020) gli incidenti mortali sono stati in tutto 1.079 (-26,9%), mentre si sono registrate 1.158 vittime (-28,3%) e 29.858 persone ferite (-38,3%).

Un trend in diminuzione che, secondo la Polizia stradale, è coerente a quanto rilevato dall'Istat nelle stime preliminari riferite al totale sinistri nei primi 9 mesi dello scorso anno che evidenziavano una riduzione pari al 29,5% degli incidenti con lesioni alle persone, del 26,3% dei morti e del 32% dei feriti.

Velocità e cellulare: ancora tante multe

Le infrazioni sono in calo ma restano le cattive abitudini: nel periodo considerato sono state 479.897 le pattuglie dedicate alle attività di vigilanza sulle strade (l'anno precedente erano 467.842) per un totale di 1.596.686 contestazioni (contro le 2.025.692 del 2019), la maggior parte delle quali (560.264, ammontavano a 709.518 del 2019) riconducibili ancora una volta all'eccesso di velocità. Segue il mancato uso delle cinture di sicurezza (74.574 multe, 106.808 l'anno precedente) e l'utilizzo irregolare del cellulare (38.969 contro 52.965 nel 2019). 

Quanto alla guida in stato di ebbrezza, si conferma il trend in calo già registrato negli ultimi anni. Polizia e Carabinieri evidenziano che sono stati 8.744 gli automobilisti sanzionati per superamento dei limiti di legge (0,5 grammi per litro di sangue) su un totale di 621.809 conducenti controllati con etilometri e precursori: meno della metà rispetto alle 17.213 multe comminate l'anno scorso. Ammontano a 850 invece le infrazioni per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti: anche in questo caso si registra una flessione significativa rispetto alle 1.344 multe comminate nel 2019.

Per il mancato rispetto del Codice della strada sono state ritirate 25.368 patenti di guida e 34.223 carte di circolazione, mentre ammonta a 2.498.401 il totale dei punti persi dagli italiani.

Tag

Carabinieri  · Incidenti  · Multe  · Polizia stradale  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L’analisi dell’European Transport Safety Council conferma il calo dei sinistri nel 2020 rispetto al 2019 nel Vecchio continente. Dal 2010 vittime diminuite in media del 37%

· di Marina Fanara

A causa dei lockdown per il Covid, secondo le stime della Commissione europea l'anno scorso i morti per incidente sono calati in media del 17% rispetto al 2019. L'Italia è a -25%

· di Marina Fanara

Lo sostiene il presidente dell'associazione dei Comuni italiani, commentando i dati del dossier delle Polizie locali a 5 anni dal varo della norma: in deciso calo i sinistri...