Ultimo aggiornamento  30 luglio 2021 20:01

Acea nell'e-mobility: a Roma le prime 100 colonnine.

Marina Fanara ·

Il piano industriale di Acea prevede l'installazione entro il 2024 di 2.200 colonnine di ricarica di cui 2.000 a Roma. Ed è proprio nella Capitale che debutta l'e-mobility del gruppo con le prime 100 stazioni elettriche.

Mega piano da fonti rinnovabili

La Conferenza dei servizi di Roma Capitale infatti ha appena approvato il progetto presentato dal gruppo energetico che investirà nel settore 29 milioni di euro. Le nuove infrastrutture verranno distribuite nei prossimi mesi in tutta la città (privilegiando i punti dove in base a un apposito studio c'è una maggiore richiesta da parte degli utenti), erogheranno energia esclusivamente da fonti rinnovabili e saranno di due tipi: a corrente alternata in modalità quick (fino a 22 chilowatt di potenza, 2-4 ore per la ricarica in base alla dimensione della batteria dell'auto) e di tipo fast a corrente continua (fino a 50 chilowatt, circa 30 minuti per un rifornimento all'80%).

La gestione delle colonnine è affidata ad Acea Innovation, società del gruppo che si occupa specificatamente di infrastrutture di ricarica e che, si legge nella nota Acea, ha acquisito proprio di recente "Electric Drive Italia, azienda per la progettazione e realizzazione di piattaforme gestionali ICT per l'erogazione di servizi per la mobilità elettrica".

Dalla Capitale a Terni

"Nei prossimi anni investiremo in maniera importante nella mobilità elettrica", spiega Giuseppe Gola, amministratore delegato del Gruppo Acea, "vogliamo diventare uno dei principali player per l'e-mobility a Roma, ma guardiamo con interesse anche al di fuori del territorio della Capitale". In Umbria per esempio: tramite Umbria Energy, società del Gruppo che opera nella regione, e come mandataria di un raggruppamento d'imprese, la società energetica ha vinto a Terni la gara indetta dal Comune per l'installazione di 46 colonnine elettriche.

"L’'ingresso nel mercato dell'e-mobility", sottolinea Giuseppe Gola, "è in linea con la nostra strategia che punta a supportare la transizione energetica per favorire uno sviluppo della mobilità sostenibile, in particolare all'interno dei grandi centri urbani dove è più forte l’impatto ambientale, in coerenza con gli obiettivi del Green Deal e con i valori dell’azienda. Questo percorso non poteva che partire da Roma, città alla quale siamo storicamente legati e dove Acea ha contribuito da sempre allo sviluppo delle infrastrutture idriche ed elettriche".

Tag

Acea  · Colonnine elettriche  · Mobilità elettrica  · Roma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

In occasione del suo 30esimo anniversario l'Associazione Europea dei Costruttori Automobilistici ha presentato restyling del logo e del sito web

· di Redazione

Con l'app "Acea e-mobility" si potranno prenotare - gratis fino al 31 dicembre - oltre 10mila colonnine su tutto il territorio, anche di altri operatori