Ultimo aggiornamento  23 ottobre 2021 11:20

Peugeot 3008 Hybrid4, scattante con stile.

Paolo Odinzov ·

A quattro anni dal lancio della seconda generazione, la Peugeot 3008 è stata sottoposta a un restyling e a un aggiornamento dei contenuti. Tutto senza stravolgere i tradizionali canoni della vettura che, con oltre 800mila clienti conquistati da debutto nel 2008 dei quali 90mila in Italia, rappresenta un modello chiave nella gamma della Casa del Leone.

La gamma elettrificata

Abbiamo guidato per le strade di Roma la versione elettrificata ricaricabile più potente, la Hybrid4, in vendita con un listino a partire da 50.450 euro. Per vedere non solo come è cambiata rispetto alla precedente del punto di vista dello stile, ma anche come va effettivamente.

La firma luminosa

Guardandola all’esterno la nuova 3008 colpisce subito per il frontale, dove l’ultimo family feeling del costruttore si traduce in elementi distintivi come l’ampia calandra a scacchiera e i gruppi ottici dotati di luci diurne cromate in punta. Per un aspetto ricercato, forse fin troppo, che punta a dare un tono premium al modello e una firma luminosa riconoscibile a distanza anche nella parte posteriore della vettura, caratterizzata da fari a tre artigli full Led.

L'i-Cockpit domina la plancia

Anche nell’abitacolo la nuova 3008 punta a fare la differenza. Davanti al posto guida fa subito la sua figura il cruscotto digitale Peugeot i-Cockpit, che integra adesso un head-up display da 12,3 pollici. Sulla plancia un touchscreen da 10 pollici sotto al quale si trovano sette tasti a pianoforte “toggles switches” per un accesso diretto alle principali funzioni dell’auto.

300 cavalli e 59 chilometri a zero emissioni

Venendo alla parte tecnica, la 3008 Hybrid4 con sistema plug-in associa un motore benzina da 200 cavalli a 2 unità elettriche, una da 81 chilowatt (110 Cv) posizionata sull’asse anteriore e accoppiata al cambio automatico, e l’altra da 83 chilowatt (112 Cv) sull’asse posteriore, così da ottenere una architettura a trazione integrale.

La potenza totale è di 300 cavalli e permette, secondo i dati del costruttore, di toccare i cento in 5,9 secondi. Il suv può andare fino a 59 chilometri in modalità a zero emissioni, sfruttando l’energia di una batteria da 13,2 chilowattora che può fare il pieno di elettroni in meno di 2 ore impiegando una wall box da 7,4 chilowatt e un caricabatteria monofase da 7,4 chilowatt.

Con le batterie cariche è un fulmine

Guidando la nuova 3008 Hybrid4 ci è piaciuta la prontezza in ogni situazione. Nonostante la massa superiore ai 1.900 chili, la vettura si rivela estremamente maneggevole. Peccato soltanto che, come avviene per tutte le auto ibride plug-in, scatto e brio si perdano un po’ quando si scarica il pacco batterie. Ma non si può avere tutto e tra i vantaggi del modello vanno anche ricordati i valori estremamente bassi di consumi ed emissioni, limitati secondo Peugeot nel ciclo combinato Wltp a 1,3 litri per 100 chilometri e 29 grammi per chilometro di CO2.

Tag

ibrida plug-in  · Peugeot 3008 Hybrid4  · SUV  · 

Ti potrebbe interessare

· di Monica Secondino

Abbiamo provato il "Night Vision" su alcuni modelli del costruttore francese. Il dispositivo sfrutta una camera a infrarossi per garantire 200 metri di visibilità al buio

· di Redazione

La Casa del Leone rinnova la gamma motori, aggiunge una variante ibrida plug-in e introduce dei pacchetti optional. Prezzi da 32.500 euro