Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2021 23:12

Lancia Ypsilon, un contest per i suoi 35 anni.

Redazione ·

Lancia Ypsilon compie 35 anni. Nel 1985, infatti, la city car italiana debuttò al Salone dell’Automobile di Ginevra, conquistando da lì in poi oltre 3 milioni di clienti. Per festeggiare il compleanno, il marchio torinese ha deciso di lanciare sui social il contest #YpsilonDreamers, dedicato alla clientela femminile.

Come funziona

“Ypsilon Dreamers” ha l'obiettivo di coinvolgere le proprietarie della city car a condividere con Lancia i successi raggiunti e gli obiettivi futuri. Per farlo, è necessario pubblicare attraverso i propri canali una o più foto con l’hashtag #YpsilonDreamers con momenti di vita accompagnati dall'auto. I più originali verranno scelti per produrre un video che sarà messo online sui canali web di Lancia.

La testimonial del contest si chiama Giulia Carla Bassani, meglio conosciuta sui social come @astro_giulia: una studentessa di ingegneria aerospaziale e ricercatrice associata al Blue Marble Space Institute for Science, ma è anche una scrittrice. "Aver coraggio può portarti tra le stelle", ama ripetere Giulia.

Il successo del mild hybrid

Nel 2020, Lancia Ypsilon ha allargato la sua offerta di motori introducendo la tecnologia mild hybrid (ibrido leggero). "Una strategia vincente", come sottolineato da Luca Napolitano, responsabile della regione Emea dei brand Fiat, Lancia e Abarth. "È l'auto più venduta del segmento B e, nei primi undici mesi di quest’anno, ha stabilito un ulteriore primato: è la seconda vettura più immatricolata del mercato, dopo la Panda".

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Sulla berlina debuttano i fari Drl a Led, mentre nell'abitacolo esordisce il touchscreen da 7 pollici compatibile con Android Auto e Apple CarPlay

· di Angelo Berchicci

Era la versione dell'Augusta prodotta in Francia per via dei dazi doganali. Un esemplare del 1934 andrà all'asta il 3 dicembre. Quotazioni ancora accessibili nonostante l'età

· di Edoardo Nastri

L'ammiraglia degli anni '90 venne disegnata da un carrozziere diverso a seconda dell'architettura: berlina da I.De.A, station wagon da Pininfarina, coupé da Maggiora