Ultimo aggiornamento  17 gennaio 2021 19:37

Apple Car, il progetto continua.

Redazione ·

Apple ha spostato la sua unità dedicata all’auto autonoma sotto la responsabilità del massimo dirigente del settore dell'intelligenza artificiale, John Giannandrea. Sarà lui d'ora in avanti a supervisionare il lavoro dell'azienda di Cupertino sul sistema di guida robotizzata.

Il progetto, noto come Titan, è gestito nel quotidiano da Doug Field: ora il suo team di centinaia di ingegneri si è trasferito nel gruppo di intelligenza artificiale e machine learning di Giannandrea. Finora, Field ha riferito a Bob Mansfield, ex vicepresidente senior dell'ingegneria hardware di Apple, ora ritiratosi.

John Giannandrea è entrato alla Apple nel 2018 col ruolo di vice presidente di “AI Strategy” prima di essere promosso al team esecutivo di Apple come vicepresidente senior nel corso dello stesso anno. In precedenza ha gestito il  team di "machine learning" e ricerca di Google. All’interno dell'azienda di Cupertino, oltre al progetto auto, è responsabile di Siri e delle tecnologie di apprendimento per le macchine attraverso i prodotti Apple.

“La madre di tutti i progetti”

Nel 2017, l'amministratore delegato di Apple Tim Cook ha dichiarato che lo sforzo dell’azienda sui sistemi autonomi di guida è stata la "madre di tutti i progetti di intelligenza artificiale" e "una tecnologia di base che riteniamo molto importante", descrivendola anche come "probabilmente uno degli sviluppi più difficili su cui lavorare".

Da allora, Apple ha ridotto il numero di lavoratori dedicati al progetto, ma ha continuato il lavoro. In passato, l'azienda aveva dapprima pensato di lanciare una propria auto, poi è passata alla realizzazione di un sistema di guida autonoma per un partner automobilistico e infine sta ora progettando un kit after-market che possa funzionare su diverse vetture.

In strada

Apple ha testato la tecnologia su strade pubbliche nell’area della baia di San Francisco dal 2017. L'anno scorso, i veicoli dell'azienda hanno percorso una media di circa 118 miglia prima che un tecnico addetto alla sicurezza dovesse intervenire e prendere il controllo. Un netto miglioramento rispetto al 2018 quando - secondo i dati del Dipartimento dei veicoli a motore della California – si era verificato un “disengagement” ogni miglio. Comunque risultati molto lontani rispetto a Waymo  - società di Google- all’avanguardia nella sperimentazione dell’auto robot. 

Apple ha anche ridotto il numero di miglia di test autonome percorse nel 2019 rispetto all'anno precedente. Secondo la Motorizzazione della California, l’azienda dispone ora di una flotta di 66 auto, in crescita rispetto alle 55 di metà del 2018.

Tag

Apple  · Apple Car  · John Giannandrea  · Project Titan  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Secondo il quotidiano di Seoul Korea IT News, i due colossi firmeranno nelle prossime settimane un’intesa per sviluppare un’autonoma a batteria. Produzione in Usa dal 2024

· di Redazione

Dalla Corea la notizia che le società starebbero pensando a un progetto di un’auto a batteria. Arrivo nel 2027. E il titolo del costruttore coreano cresce del 23%

· di Patrizia Licata

L’azienda di Cupertino prosegue lo sviluppo di tecnologie d'avanguardia. Grazie a uno degli ultimi brevetti depositati potremo anche utilizzare lo smartphone come smart key

· di Valerio Antonini

Il calciomercato degli ingegneri batte un altro colpo da prima pagina. Quelli di Cupertino si aggiudicano Steve MacManus, ex designer del team di Musk. Il Project Titan sempre più...