Ultimo aggiornamento  17 ottobre 2021 08:08

Sandero e Sandero Stepway, un'altra Dacia.

Edoardo Nastri ·

MILANO – La Dacia Sandero cambia marcia. Una rivisitazione completa che coinvolge ogni aspetto della vettura, dal pianale al design agli equipaggiamenti tecnologici, dalla qualità di materiali utilizzati e assemblaggi ai propulsori. Una scelta ragionata del gruppo Renault, di cui Dacia fa parte dal 1999, per dare un ruolo più incisivo al marchio romeno visti i buoni risultati di vendita e in attesa di nuovi modelli.

La Sandero, cinque porte di segmento B nelle due versioni Streetway e Steepway, è la Dacia più venduta al mondo con 2,1 milioni di unità dal 2004 (32% dei volumi totali del marchio). L’offerta di questi due modelli anche ad alimentazione Gpl ha fatto la loro fortuna in Italia. In particolare, dall’inizio dell’anno, la Sandero è la seconda vettura a gas più venduta nel nostro paese (la prima è la Dacia Duster), con 11.442 unità immatricolate, di fatto lo stesso risultato del 2019 (11.535), quando non c'era la pandemia.

Più qualità e tecnologia

La nuova Sandero differisce innanzitutto per lo stile. Se le misure sostanziali non hanno subito eccessivi cambiamenti (4,08 metri di lunghezza, 1,49 di altezza e 1,8 di larghezza), i designer guidati da Laurens van den Acker sono riusciti a regalare una nuova personalità alla vettura, che ora ha un design più articolato, caratterizzato da proiettori con firma luminosa a Led a forma di Y rovesciata. Sale inoltre la linea di cintura e scende quella del tetto in favore di aerodinamica, migliorata dell’11% con conseguenze dirette su consumi ed emissioni. La Stepway (4,09 metri di lunghezza, 1,54 di altezza e 1,8 di larghezza), a cui sono stati dedicati i medesimi interventi, ha un assetto rialzato, protezioni in plastica diffuse e barre sul tetto. Elementi che la avvicinano al mondo dei crossover compatti. 

Anche all’interno il salto di qualità è percepibile. Certo, rimane un modello razionale ed essenziale, ma le plastiche dure in alto e in basso sono state sapientemente camuffate in alcune parti da rivestimenti in tessuto che distraggono da altre piccole imprecisioni, dando un tono moderno all’abitacolo. Al centro della plancia è arrivato un schermo touch da 8 pollici con interfaccia intuitiva e pratica. Per le versioni base invece c’è il Media Control: in luogo del display trova posto un pratico spazio dove è possibile posizionare il proprio smartphone e farlo interagire con l’auto mediante un'app dedicata. In questo modo si accede facilmente attraverso il telefono a un sistema infotainment completo, dalla navigazione allo streaming della musica, al riconoscimento vocale Siri o Android.

Come va su strada

Abbiamo guidato le due versioni della vettura a Milano, sotto la prima nevicata dell’anno. La nuova piattaforma CMF-B su cui sono state costruite, la stessa per intenderci di Renault Clio e Captur, dà una certa solidità alla vettura che si guida facilmente in città, è agile e permette di avere una buona percezione degli ingombri. Data la popolarità della versione Gpl nel nostro mercato, abbiamo provato il nuovo 1.0 tre cilindri turbo da 100 cavalli a doppia alimentazione benzina-gas, abbinato al cambio manuale a sei rapporti.

Sebbene non sia un fulmine, è il motore giusto per quest’auto: silenzioso e parco nei consumi (in modalità benzina il dato che abbiamo registrato è di 6,8 litri per 100 chilometri in città) è all’occorrenza reattivo. Basta scalare una marcia e riprende vita, lo sterzo è progressivo ma non molto comunicativo: poco male, non stiamo parlando certo di una vettura sportiva. Debuttano sulla Sandero anche alcuni sistemi di assistenza alla guida come la frenata automatica di emergenza, il sensore angolo morto o l’assistenza al parcheggio.

Allestimenti e prezzi

In Italia la versione Streetway è disponibile in tre allestimenti, Access, Essential e Comfort e con i benzina 1.0 da 65 cavalli, 1.0 turbo da 90 cavalli (anche con cambio automatico CVT), o con doppia alimentazione benzina-Gpl da 100 cavalli. Prezzi a partire da 8.950 euro.

La crossover Stepway è invece acquistabile in allestimento Essential o Comfort in due motorizzazioni, 1.0 Tce da 90 o benzina-Gpl da 100 cavalli, a un prezzo di partenza di 12.600 euro

Tag

Auto a Gpl  · Crossover  · Dacia  · Dacia Sandero  · Dacia Sandero Stepway  · GPL  · Gruppo Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

La nuova versione crossover nasce sulla piattaforma di Renault Clio e Captur, ha sistemi Adas e moderno sistema di infotainment. Motore benzina e benzina-Gpl, prezzi da 12.600 euro...

· di Angelo Berchicci

La concept mostra il nuovo volto del marchio del gruppo Renault. Un suv medio al prezzo di una vettura di segmento inferiore, grazie alla piattaforma CMF-B. Anche elettrificata

· di Redazione

Ha una batteria agli ioni di litio con circa 200 chilometri di autonomia. Derivato dalla Renault K-ZE già in vendita in Cina, il Europa il modello del marchio low cost arriverà nel...