Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2021 02:58

L'addio di Audi e Bmw, la grande fuga dalla Formula E.

Carlo Cimini ·

Prima Audi, poi Bmw. La Formula E perde due protagoniste assolute. Le due scuderie tedesche hanno deciso di dire addio per motivi diversi alla competizione automobilistica dedicata a sole monoposto elettriche – diventata da quest'anno ufficialmente un campionato mondiale Fia - al termine della stagione 2020/21. Un colpo duro alla Formula E.

Le ragioni

“Il nostro viaggio in Formula E è in dirittura d’arrivo”. La divisione Motorsport di Bmw ha annunciato così il ritiro, a circa 48 ore di distanza dalla stessa decisione di Audi. Ma le ragioni sono diverse. Il costruttore bavarese, come altre Case, ha sfruttato il campionato come laboratorio tecnologico. Da Monaco, tuttavia, ritengono di aver concluso il proprio percorso nel Circus a zero emissioni, concentrandosi a pieno regime sulla produzione della quinta generazione dell'e-drive, il proprio sistema di mobilità elettrica. Bmw ci tiene comunque a sottolineare che "il team farà di tutto per ottenere il maggior successo in pista con la iFE.21 guidata dal tedesco Maximilian Günther e dal britannico Jake Dennis".

Audi, invece, ha chiuso il capitolo Formula E - di cui è stata partecipe sin dalla prima edizione - aprendone un altro nella Dakar, con un ritorno di fiamma nell'Endurance. La Casa di Ingolstadt prenderà parte nel 2022 alla più famosa competizione rally del mondo con un prototipo elettrico - che potrà contare su un range extender con motore turbo benzina - a distanza di nove anni dall’ultima partecipazione. Audi rientrerà, dopo l'ultima esperienza nel 2016, anche nell'Endurance, nella nuova classe Le Mans Daytona h (LMDh) dedicata a sportive ibride.

Hyundai alla finestra

Per la stagione 2020/21 di Formula E partecipano 12 scuderie e 10 costruttori (Audi, Nissan, Nio, Jaguar, Bmw, Porsche, Mercedes, DS, Penske e Mahindra). Le Envision Virgin e la Rokit Venturi sono team clienti, rispettivamente di Audi e Mercedes. Primo appuntamento a Santiago del Cile il prossimo 16 gennaio.

Per l'ottava edizione 2021/22 potrebbe esserci tuttavia un nuovo ingresso: si parla del gruppo Hyundai, vista anche la presenza dell'e-Prix di Seul in calendario. 

Tag

Audi  · BMW  · Formula E  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

La Federazione Internazionale dell'Automobile riconosce al campionato a batteria lo stesso status della Formula 1 e del Wrc. Il 4 aprile 2020 si corre a Roma