Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2021 04:58

Mercedes EQ, emozioni di guida elettriche.

Carlo Cimini ·

Una giornata all’insegna dell’elettrificazione. All’autodromo di Vallelunga, alle porte di Roma, abbiamo avuto modo di provare, sia in pista che in off-road, la gamma elettrificata EQ di Mercedes Benz: le EQ Boost, vetture dotate di tecnologica mild hybrid a 48 volt, le EQ Power, ibride plug-in e le EQ, elettriche pure al 100%.

Una famiglia destinata ad allargarsi nell'ambito della strategia "Electric First": nel 2021 debutteranno EQA, EQS e EQS AMG, mentre all’inizio del 2022 sono attese EQB e EQE. La berlina sportiva EQS sarà la prima vettura realizzata sulla nuova architettura EVA (Electric Vehicle Architecture) e avrà un'autonomia elettrica di oltre 700 chilometri. Sarà seguita poi da EQE, EQS suv e EQE suv, mentre dal 2025 sarà il turno della seconda piattaforma elettrica dedicata, la Mercedes-Benz Modular Architecture (MMA), progettata per auto compatte e di medie dimensioni.

Cuore mild hybrid

I test sono iniziati direttamente sull’asfalto del circuito "Piero Taruffi" – di proprietà dell’Automobile Club d’Italia – a bordo dei suv ad alte prestazioni AMG GLE 53 e 63. Entrambi i modelli sono equipaggiati con un sistema mild hybrid - l’ibrido leggero è disponibile su modelli a 4, 6 e 8 cilindri - che ne incrementa la potenza di 22 cavalli e la coppia di 250 newtonmetri: vale a dire, rispettivamente 453 e 571 cavalli, 520 e 750 newtonmetri. Numeri che si sentono immediatamente al volante: la spinta è decisa e costante e fa sembrare leggere due vetture da ben 2 quintali e mezzo di peso.

Il cuore della tecnologia è l’Isg (Integrated Starter Generator): un piccolo e compatto motore elettrico che svolge la funzione di generatore, alimentato da una rete a 48 volt che recupera energia in frenata immagazzinandola all’interno di una batteria e che dà sensibilmente potenza in più nelle fasi di accelerazione. 

Sportività elettrica

Lasciamo le AMG e saliamo a bordo della EQC, la prima elettrica pura di Mercedes da 429 chilometri di autonomia e 408 cavalli di potenza. Con il suv ci posizioniamo sul rettilineo dell’autodromo di Vallelunga per saggiare l'accelerazione: per lo 0-100 bastano circa 5 secondi.

Da un’elettrica all’altra. È il turno della piccola della famiglia, Smart EQ, ma in una veste particolare. Si tratta infatti della versione corsaiola della citycar stradale, la stessa che corre nella Smart EQ fortwo e-cup, il campionato turismo dedicato alla vettura elettrica con sei tappe in tutta Italia, di cui fa parte anche Vallelunga. Più leggera - sono stati tolti il sistema infotainment, alcune plastiche, il sedile del passeggero e altro ancora - è equipaggiata con i sistemi di sicurezza che si trovano sulle vetture da corsa, tra i quali roll-bar e cintura a 6 punti. Il motore elettrico da 41 chilowatt dà il meglio, e l'auto rimane ben piantata a terra anche alle massime velocità.

200d vs 250e

Ci spostiamo su un'altra area dove ci aspetta un’altra prova di accelerazione, questa volta comparativa. Le protagoniste sono due CLA, versione diesel 200d e plug-in hybrid 250e. La seconda, la CLA EQ Power, non lascia scampo alla rivale sullo 0-100 (6,8 secondi), chiudendo davanti di almeno una figura e mezzo. Merito del motore elettrico da 75 chilowatt di potenza che, abbinato al quattro cilindri 1.300 da 160 cavalli, garantisce una potenza complessiva di 218 cavalli e una coppia di 450 newtonmetri. La batteria agli ioni di litio ha una capacità di circa 15,6 chilowattora che garantisce un’autonomia in elettrico fino a 69 chilometri.

Tra fango e rocce

La parte finale è dedicata all'off road, alla guida del suv grande Mercedes GLE plug-in hybrid, con una batteria capace, secondo l'omologazione Wltp, di far percorrere al veicolo oltre 100 chilometri completamente a zero emissioni: si tratta della più elevata autonomia disponibile attualmente sul mercato per un ibrido con la spina, merito del pacco batteria da 31,2 chilowattora posizionato sull’asse posteriore.

Tra fango, roccia e sterrato la GLE 350de si guida in totale comfort, aiutati anche dall'elettronica nella modalità “off road”. Le sospensioni adattive e un assetto più sollevato da terra permettono al grande suv di affrontare ogni tipo di pendenza e attutire grosse buche senza perdere aderenza e stabilità. Inoltre, con la funzione Dsr, il sistema gestisce in maniera autonoma la velocità in discesa della vettura, senza che il guidatore debba premere necessariamente il pedale del freno o dell’acceleratore.

Tag

Auto Elettrica  · Mercedes Benz  · Mercedes EQ  · Vallelunga  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Il costruttore punta alla leadership nel settore delle auto a batteria e promette il lancio di 6 nuovi modelli a zero emissioni entro il 2022, prodotti in 6 siti nel mondo

· di Edoardo Nastri

L'ammiraglia elettrica porta al debutto la EVA, piattaforma per auto di lusso a zero emissioni su cui saranno costruite anche la EQE e i suv di EQE ed EQS

· di Francesco Giannini

Il costruttore lancia la versione 100% a batteria della Classe V. Autonomia 400 chilometri, con colonnina veloce bastano 45 minuti per la ricarica. Prezzo a partire da 83mila euro

· di Angelo Berchicci

La suv a a batteria non fa rimpiangere le sorelle a motore tradizionale. Autonomia di oltre 400 chilometri, semplicità di utilizzo e piacere di guida i suoi punti forti