Ultimo aggiornamento  16 settembre 2021 18:52

Renault Twingo elettrica, scusate il ritardo.

Francesco Paternò ·

La Renault mette in vendita la Twingo elettrica e verrebbe da dire finalmente se non fosse un avverbio da tifo. Il marchio, pioniere nelle zero emissioni con la presentazione della prima Zoe al Salone di Ginevra ben otto anni fa e leader in Europa, ha atteso tanto prima di commercializzare il suo sesto modello a batteria (otto nel mondo contando una berlina e un mini suv venduti soltanto in Corea e in Cina). Peccato, perché una city car elettrica come Twingo è quanto serve - e non da ora - nelle città inquinate.

In Renault rispondono così alla domanda sul perché non prima: “Nel 2014 - ci dice Stéphane Wiscart, vicedirettore programma Twingo - quando nasce la terza generazione di questo auto il mercato elettrico non era ancora abbastanza maturo. Nel 2019 è esploso e ora c’è tutto lo spazio per una offerta complementare rispetto a Zoe”, la berlina elettrica poco più grande dal cui motore elettrico è derivato (e assemblato a Clèon in Normandia) quello della Twingo.

Propulsore da 60 chilowatt

La city car francese, 3,75 milioni di unità vendute dalla sua nascita nel 1992, esordisce dunque con un propulsore elettrico da 60 chilowatt, equivalenti a 82 cavalli, e una batteria agli ioni di litio da 22 chilowattora, sistemata nel pianale sotto i sedili anteriori. Il motore è invece posteriore, così come sulle sorelle a benzina, posizione obbligata essendo la francese co-prodotta in Slovenia sullo stesso pianale della Smart, frutto di un accordo preso a suo tempo per condividere gli oneri su auto dai piccoli margini.

E se la prima Smart elettrica è apparsa nel 2007, la Twingo arriva sul mercato con un caricatore da 22 chilowatt a corrente alternata (AC), che permette una ricarica accelerata: i tecnici Renault dichiarano una energia immagazzinata in 30 minuti sufficiente a percorrere fino a 80 chilometri in ciclo misto. Cosa importante, sottolinea il costruttore, il 71% delle infrastrutture pubbliche di ricarica in Italia è a 22 chilowatt (AC).

Autonomia da 190 a 270 chilometri

Per la Twingo elettrica viene dichiarata una autonomia massima di 270 chilometri in città ciclo Wltp, fino a 190 chilometri nel ciclo completo Wltp. Considerando che è un’auto lunga soltanto 3,61 con trazione posteriore e agile al punto da girare quasi su se stessa - caratteristiche ideali da utilizzo urbano - l’autonomia dichiarata è un buon compromesso tra raggio d’azione e riduzione di costi e peso per una batteria meno capace.

Su strada, la Twingo conferma di sapersi muovere con disinvoltura negli spazi stretti, Il recupero di energia in frenata si può ottenere in tre modalità diverse nel B-Mode, regolabili spostando la leva del cambio a sinistra: la terza è quella che rallenta di più (anche se non lo fa in maniera brusca fino anche a bloccare l’auto, come avviene su altri modelli) e ricarica bene e rapidamente. L’auto risulta sempre piacevole da guidare, scattante quanto basta senza essere un fulmine, comoda senza essere soffice.

Il sistema di infotainement Easy Link è collegato a uno schermo da 7 pollici, clima automatico di serie fin dalla versione base. A voler essere pignoli, stupisce su un’auto all’avanguardia la permanenza della grande leva del freno di stazionamento sul tunnel e della classica chiave di accensione.

Versioni e prezzi

La Twingo elettrica viene venduta in tre versioni: Zen a prezzo di listino di 22.450 euro, Intens da 23.650 e l’edizione esclusiva di lancio Vibes da 24.350. La notizia è che il costruttore vende – grazie agli incentivi governativi con rottamazione più la promozione – la versione base da 11.500 euro. Cui si possono sottrarre ancora gli incentivi pubblici locali per l‘auto elettrica lì dove esistenti. E scusate il ritardo.  

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Via la normale produzione, lo stabilimento sarà dedicato all'economia circolare con quattro centri di attività ecosostenibili, dal ricondizionamento dei veicoli usati al riutilizzo...

· di Edoardo Nastri

Al via le vendite in Italia della citycar in versione zero emissioni. 190 chilometri di autonomia con prezzi da 22.450 euro che possono contare su 10mila euro di incentivi