Ultimo aggiornamento  16 gennaio 2021 07:02

Milano blocca i monopattini Bird, Circ e Helbiz.

Redazione ·

"Anomalie sul sistema di moderazione della velocità e sosta”. Con questa motivazione, il Comune di Milano ha notificato a tre operatori di monopattini elettrici in condivisione - Bird, Circ e Helbiz - la revoca dell’autorizzazione a effettuare attività sul territorio meneghino, a seguito di un costante monitoraggio nella fase di sperimentazione della Polizia locale, nel rispetto delle regole del Codice della strada.

In attesa di ulteriori evoluzioni nella vicenda, a oggi rimangono attivi a Milano solo i servizi di sharing dei monopattini a batteria di Bit, Lime e Wind.

Via la flotta entro metà novembre

"A fronte di diverse rilevazioni di irregolarità a carico degli operatori e di reiterazione di comportamenti non conformi alle regole definite negli avvisi pubblici - si legge nel comunicato - si è reso necessario arrivare a questo provvedimento che impone ai tre operatori la cessazione delle attività e il ritiro dei veicoli entro metà novembre".

"La condivisione dei monopattini è stata accolta dai cittadini con molto favore e si è inserita rapidamente ed efficacemente nella sharing mobility urbana. I monopattini consentono spostamenti agili e capillari, si integrano con la rete del trasporto pubblico e rappresentano un sistema innovativo e sostenibile, ma gli elementi a favore della sperimentazione attuata dal Comune di Milano non prescindono dalla sicurezza del mezzo e dall’utilizzo regolare del veicolo", conclude così la nota di Palazzo Marino.

Tag

Bird  · Circ  · Comune di Milano  · Helbiz  · Monopattini elettrici  · 

Ti potrebbe interessare

· di Sergio Benvenuti

La società fondata nel 2015 dal manager italiano Salvatore Palella acquisisce Skip Transportation, la prima azienda di monopattini che opera negli Usa

· di Marina Fanara

Secondo l'Osservatorio sulla sharing mobility, la micromobilità a batteria registra un picco di crescita di servizi, mezzi e noleggi nelle città, soprattutto dopo il lockdown