Ultimo aggiornamento  26 luglio 2021 02:53

Una tequila per Tesla.

Redazione ·

Automobili elettriche dalle prestazioni uniche, tunnel “meglio di un bunker”, razzi per Marte e oltre perfino un lanciafiamme. Tesla e il suo boss Elon Musk non lesinano certo sulla fantasia. L’ultima frontiera annunciata da un tweet del 2018 e adesso diventata realtà – è quella dei superalcoolici.

Il manager di origine sudafricana ha annunciato su twitter la nascita di Tesla Tequila. Una bevanda con 40 gradi di titolo alcolimetrico (in passato si chiamava gradazione alcolica) prodotto da una società della bassa California, la “Nosotros” che promette di mixare alla perfezione “la vida loca del Costa Rica con lo spirito ribelle del Messico” per creare “il drink più buono del mondo”.

La Tesla Tequila – presentata in un curioso contenitore a forma di fulmine (quando uno ha l’elettrico in testa 24 ore al giorno) – è stata messa in vendita al “modico” prezzo di 250 dollari a bottiglia (da 750 ml) e ogni cliente poteva acquistarne solo due, con l'unica limitazione di avere più di 21 anni. L’offerta online, inoltre, era limitata soltanto a 31 Stati americani, a causa delle diverse leggi che regolamentano le consegne a domicilio. Il prodotto è comunque andato sold out in poche ore e le confezioni dovrebbero iniziare ad arrivare  entro la fine dell'anno. 

Come un emporio

Annunciato, come abbiamo detto, nel 2018 col nome di Teslaquila, il prodotto non è il primo esperimento di commercio online fuori dagli schemi tentato dal costruttore californiano che già in passato ha trasformato il proprio sito in un sorprendente emporio.

Oltre al già citato lanciafiamme, qualche mese fa nella vetrina del website di Tesla erano apparsi dei mini shorts, pantaloncini da ginnastica rossi, un modo per ridicolizzare i cosiddetti “shortsellers” quegli investitori pronti a cedere le azioni del costruttore Usa temendo che non portassero guadagni. Ogni paio costava poco più di 69 dollari, un buon prezzo anche per chi ha rinunciato a titoli che nel corso degli ultimi 12 mesi sono saliti del 420%.

Sempre disposto a fare notizia su Twitter, Elon Musk solo poche ore prima di lanciare la Tesla Tequila aveva rivelato che – durante “l’inferno” della produzione della sua Model 3  durato un anno e mezzo – il costruttore era stato “a un mese dalla bancarotta”. Magari per festeggiare lo scampato pericolo, ha deciso di berci sopra.

Tag

Elon Musk  · Marte  · Model 3  · Tequila  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

A Natale accontentate le richieste dei suoi utenti social con un aggiornamento sulle auto con Autopilot 2.0+ che permette ai tergicristalli di rilevare l'intensità della pioggia

· di Redazione

La Casa americana e Jose Cuervo - il maggior produttore della popolare bevanda messicana - progettano di riciclare nelle vetture gli scarti della lavorazione