Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2021 05:22

Trimestrale gruppo Volkswagen, grazie Cina.

Paolo Odinzov ·

Ancora una volta la Cina fa da salvagente ai marchi premium. Dopo Bmw e Mercedes, questa volta è il Gruppo Volkswagen a beneficiare del positivo andamento nel mercato della Repubblica Popolare, dove la crescente domanda di auto di lusso nel terzo trimestre dell'anno ha contribuito a compensare il precedente calo dell'1,1% nelle consegne di veicoli a causa della crisi dovuta alla pandemia.

Vendite aumentate del 3%

Secondo le ultime stime fatte ai piani alti di Wolfsburg, Volkswagen prevede di registrare un profitto per l'intero anno, pur se notevolmente inferiore rispetto al 2019, poiché la sua attività ha "recuperato notevolmente" in seguito alle vendite nel Paese dei suoi veicoli premiumi Audi e Porsche, aumentate del 3%.

Liquidità netta migliorata a 24,8 miliardi di euro

L'azienda ha anche beneficiato di una serie di misure per ridurre i costi ed ha affermato che la sua liquidità netta è migliorata a 24,8 miliardi di euro, rispetto ai 18,7 miliardi alla fine del secondo trimestre.

Utile operativo di 3,2 miliardi di euro

L'utile operativo del terzo trimestre della società è stato di 3,2 miliardi di euro contro i 4,8 miliardi di euro del 2019, mentre il rendimento operativo rettificato sulle vendite è sceso al 5,4% dal 7,4% nel trimestre dell'anno precedente, ma è rimbalzato dal meno 5,8% nel secondo trimestre.

Tag

Business  · Cina  · Gruppo Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Secondo Reuters, A Wolfsburg starebbero pensando di scorporare il marchio per quotarlo in borsa conservando il pacchetto azionario di controllo