Ultimo aggiornamento  24 gennaio 2022 07:23

Psa, fatturato in crescita nel terzo trimestre.

Angelo Berchicci ·

Segnali incoraggianti per il gruppo Psa, che chiude il terzo trimestre con un fatturato in crescita dell’1,2% per quanto riguarda la divisione automotive.

Bene gli ultimi lanci commerciali

Con 11,96 miliardi di euro rispetto agli 11,82 del terzo trimestre 2019, l’incremento nel fatturato è stato di 140 milioni di euro. Un risultato dovuto alla politica dei prezzi e al successo degli ultimi lanci commerciali del gruppo, e in particolare a quello delle versioni elettrificate, come nel caso di Peugeot 208, Peugeot 2008 e Opel/Vauxhall Corsa, tutte disponibili sia in versione a batteria sia con motore termico, oltre che alla Citroën C5 Aircross, offerta anche in variante ibrida plug-in.

Le buone performance di questi modelli e la loro redditività hanno in parte compensato il calo generalizzato dei volumi, innescato dall’epidemia di coronavirus. Dall’inizio dell’anno, infatti, le vendite totali sono diminuite del 37,1% (il brand che soffre di più è Opel, con volumi in calo del 45,3% a livello globale) e il fatturato della divisione automotive di Psa ha perso 10.643 milioni di euro rispetto ai primi 9 mesi del 2019.

Si punta ai profitti

Per quanto riguarda il fatturato dell’intero gruppo Psa, comprese quindi le attività di Faurecia e di di Banque PSA Finance, il terzo trimestre si è chiuso in rosso di 126 milioni di euro, mentre dall’inizio dell’anno le perdite sono state di 13.345 milioni di euro.

Il gruppo prevede che a fine 2020 il calo del mercato automobilistico ammonterà al 25% in Europa, al 30% in America Latina, al 20% in Russia e al 10% in Cina. Questo drastico crollo ha spostato l’attenzione di Psa dai volumi ai profitti, dove l’obiettivo operativo è rimasto invariato: il gruppo francese continua a mirare a un margine di profitto medio del 4,5% per l’intera divisione automotive nel periodo 2019-2021.  

Tag

Groupe Psa  · Gruppo Psa  · Profitti  · PSA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Prosegue il lavoro in vista della nascita di Stellantis. Tre dei dei 5,5 miliardi di euro previsti come dividendo per gli azionisti del marchio italiano saranno cash, il resto...

· di Edoardo Nastri

Da genaio a giugno 2020 rispettato l'obiettivo di margine (3,7%), ma fatturato a 25,1 miliardi (-34,5%) e consegne ferme a 1 milione (-45,7%). Nel 2023 una nuova piattaforma per le...