Ultimo aggiornamento  29 luglio 2021 09:02

Isuzu D-Max N60, pickup di settima generazione.

Luca Gaietta ·

Nato nel 1916, come divisione della Tokyo Ishikawajima Shipbuilding & Engineering, Isuzu è il costruttore giapponese di veicoli commerciali più longevo in assoluto. Per festeggiare 60 anni nel segmento dei pickup, la Casa di Tokyo presenta la settima generazione del D-Max N60, modello lanciato nel 2002.

Più aerodinamico per aumentare il comfort

Il nuovo D-Max N60, già in vendita con un listino (Iva esclusa) a partire da 29.200 euro, si fa subito riconoscere per lo stile della carrozzeria più moderno e particolarmente curato nell’aerodinamica al fine di migliorare anche il comfort di bordo limitando rumori e vibrazioni durante la marcia.

Abitacolo da berlina

La gamma propone diverse versioni a singola e doppia cabina e nell’abitacolo l’ambiente è adesso quello di una berlina grazie a dotazioni come i sedili regolabili, lo sterzo multifunzione, oppure il sistema d’infotainment interfacciabile con gli smartphone.

Un turbodiesel da 164 cavalli

Sul modello arrivano poi ad incrementare la sicurezza diversi sistemi di ausilio alla guida tra cui il cruise control adattivo e il mantenimento della corsia di marcia. Mentre riguardo alle motorizzazioni il D-Max N60 propone un 4 cilindri turbodiesel 1.9 da 164 cavalli e 360 newtonmetri accoppiato ad un cambio con marce ridotte e una trazione 4x4 a controllo elettronico con funzione autobloccante.

Il tutto consente al pickup giapponese prestazioni oltre la norma tra le quali una capacità di carico di 3.500 chili e la possibilità di trainare in tutta sicurezza un rimorchio anche a velocità sostenute, assistito dalla funzione TSC che permette agendo sul sistema frenante di ridurre eventuali oscillazioni come quelle derivanti da vento laterale.

Tag

D-Max N60  · Isuzu  · pick up  · 

Ti potrebbe interessare