Ultimo aggiornamento  06 dicembre 2020 00:14

GTI Clubsport, la Golf del Nürburgring.

Paolo Odinzov ·

Volkswagen ha presentato la nuova Golf GTI Clubsport che debutterà nelle concessionarie tedesche entro fine anno per poi arrivare, forse, anche in Italia dove ad attenderla sono in molti. Si tratta della versione più estrema a trazione anteriore della berlina di Wolfsburg. Che ha già dato prova delle sue qualità sulla Nordschleife del Nürburgring, dove è stata sviluppata girando ancora più veloce della precedente generazione basata sulla Golf 7 che nel 2016 aveva stabilito il record tra le auto della categoria.

Da 0 a 100 in meno di 6 secondi

A spingere la nuova Golf GTI Clubsport è un motore 4 cilindri turbo TSI di 2 litri che eroga 300 cavalli e 400 newtonmetri, abbinato a una trasmissione a doppia frizione DSG a 7 marce appositamente tarata con dei rapporti corti. Questo le permette di accelerare da 0 a 100 in meno di 6 secondi, per poi arrivare a toccare i 250 chilometri orari di velocità massima autolimitata elettronicamente.

Dotazioni da racing

Per sfruttare appieno le prestazioni elevate la nuova Golf GTI Clubsport può contare su dotazioni da racing come il differenziale elettromeccanico anteriore, le sospensioni attive DCC e un impianto freni potenziato con dischi da 357 millimetri all’anteriore. Oltre a un'elettronica che dispone di numerose modalità di marcia tra cui quella Nürburgring che prende il nome proprio dal famoso circuito tedesco e permette di intervenire sull'assetto. Mentre le diverse appendici aerodinamiche, tra cui minigonne, diffusore e il vistoso spoiler posteriore, le permettono di rimanere incollata alla strada in ogni condizione di guida.

Ti potrebbe interessare