Ultimo aggiornamento  03 dicembre 2022 06:58

Fantic Motor acquisisce Motori Minarelli.

Antonio Vitillo ·

La Motori Minarelli, storica azienda motociclistica emiliana dal 2002 controllata dalla Yamaha Motor Europe, passerà nelle mani della Fantic Motor. L’accordo, che prevede l’acquisizione da parte della casa trevigiana del 100% delle quote detenute dall’azienda nipponica, sarà perfezionato entro la fine dell’anno.

In un comunicato, Fantic - che ha un accordo di collaborazione con Yamaha - sottolinea come l'acquisizione  servirà “a consolidare la sinergia esistente, rafforzando ulteriormente la collaborazione tra le due aziende nei settori delle motociclette e della mobilità elettrica" e di "incrementare ulteriormente il proprio know-how in materia di motori a scoppio ed e-powertrain, di ampliare il proprio range di produzione, di entrare nel segmento della mobilità elettrica e potenziare la competitività di Fantic Motor sul mercato".

Polo italiano

L'unione fra Fantic e Minarelli porterà a un fatturato di oltre 100 milioni di euro l'anno. In tutto sarebbero impiegati quasi 300 addetti, distribuiti fra tre diversi stabilimenti: a quello bolognese di Calderara di Reno, si aggiungerebbero i due in Veneto, a Santa Maria di Sala e Quinto di Treviso.

La Fantic Motor nacque nel 1968 a Barzago, in provincia di Lecco. La sua storia narra di una serie di successi sportivi nel settore fuoristrada, con un palmarès che conta tre titoli mondiali nella specialità del trial. Nel 1995 l'azienda però fallisce. nel 2003 il marchio viene rilevato da un imprenditore trevigiano e due anni dopo riparte la produzione. Nel 2014 la Fantic viene acquistata dalla Ve NetWork, con sede a Dosson di Casier.

Tag

Due ruote  · Fantic Motors  · Motori Minarelli  · Yamaha  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

La nuova proposta del marchio italiano è una due ruote a pedalata assistita che strizza l'occhio ai ciclomotori. Fa i 25 orari, l'autonomia tocca i 120 chilometri. Costa da 2.990...