Ultimo aggiornamento  23 settembre 2021 11:39

KiaCharge, la nuova rete di ricarica in Europa.

Redazione ·

Kia lancia KiaCharge, la piattaforma che gestisce una rete europea di ricarica con 167mila punti di rifornimento energetico, dedicata ai soli possessori di un modello elettrico o plug-in (ibrido ricaricabile) della Casa coreana. Il progetto è stato portato a termine in collaborazione con l'azienda tedesca Digital Charging Solutions (DCS) e sarà introdotto in sette mercati del Vecchio continente (Italia, Polonia, Spagna, Austria, Francia, Germania e Svizzera), più il Regno Unito, entro ottobre.

Tutto con un'app

Per accedere al servizio KiaCharge basterà una app e una carta di credito. I clienti Kia potranno accedere alla rete Dcs tramite un'unica scheda di identificazione a radiofrequenza e consultare le informazioni sui prezzi in tempo reale nei vari punti di ricarica tramite la connessione internet di bordo eRoaming. A quel punto si potrà scegliere la colonnina e gestire i costi di ricarica in un’unica fattura mensile, senza la necessità di contratti aggiuntivi con altri fornitori.

Due offerte

KiaCharge offre due piani tariffari: KiaCharge Easy, pensato per gli utenti che utilizzano la rete di ricarica pubblica saltuariamente, con costo di attivazione una tantum di 2,49 euro e prevede il pagamento di 0,49 euro per ogni sessione di ricarica; il prezzo dell’energia applicato sarà quello ufficiale del gestore del punto di ricarica. Il secondo piano è KiaCharge Plus che invece prevede un canone mensile di 3,95 euro, non ha costi di attivazione ne costi per ogni sessione di ricarica; in questo caso, il costo sarà scontato in media del 13%.

Tag

Auto elettriche  · Colonnine elettriche  · Kia  · KiaCharge  · Plug in  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La citycar coreana mostra un leggero restyling, con nuova tecnologia di bordo e un pacchetto di sistemi Adas completo. Prezzi da 12.350 euro

· di Paolo Odinzov

Il costruttore punta alla leadership nel settore delle auto a batteria che rappresenteranno nel 2029 il 25% delle sue vendite. Sette modelli nuovi in arrivo entro il 2027