Ultimo aggiornamento  30 novembre 2020 15:38

Brigitte Bardot, tra Floride e Ferrari.

Linda Capecci ·

28 settembre 1934, a Parigi nasce Brigitte Bardot. La diva del cinema è stata testimonial della Floride per Renault, musa ispiratrice della Ferrari BB e non solo. Ecco le auto della sua vita.

A Saint Tropez

Nel 1958, quando era già così famosa da aver dato il nome a un popolarissimo samba, il volto di Saint Tropez aveva acquistato la splendida tenuta della Madrague: in quel periodo si faceva notare al volante di una Simca 8 1200 convertible, mentre il futuro marito Roger Vadim guidava una Lancia Aurelia B24. Sulle strade della Madrague è stata più volte ritratta anche a bordo di una Mini Moke in compagnia dei suoi amati cani.

Nello stesso anno fu scelta da Renault come testimonial per il lancio della Floride, decappottabile prodotta tra il 1958 e 1963, costruita sul pianale e la meccanica della collaudata Dauphine. Sorridendo dalla Floride conquistò molte copertine: la più celebre è quella della rivista femminile Elle del 1960.

La Bardot si affezionò così tanto alla Floride da farne la propria auto personale. Nel 1970 però fu la volta della più appariscente Rolls Royce Silver Cloud II Mulliner, comprata da Charles Aznavour. Ormai ricchissima trentaseienne, Brigitte la guidava a Parigi dove abitava nel 16° arrondissement. La maison d'aste Artcurial l'ha aggiudicata pochi anni fa per circa 300mila euro.

Musa di Ferrari

La Bardot non poteva immaginare che le sue iniziali avrebbero dato il nome alla prima Ferrari a motore centrale, una delle più desiderate degli anni Settanta. La 512 BB fu battezzata così già durante la fase di progettazione da Sergio Scaglietti e gli altri tecnici. La sigla BB della Berlinetta Boxer era "un omaggio a Brigitte Bardot", disse Leonardo Fioravanti, ingegnere per Ferrari con Pininfarina dal 1964 al 1987.

Tag

Anni '60  · Brigitte Bardot  · Floride  · Groupe Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

La piccola Mini, resa celebre dalla diva francese negli anni '60, torna sul mercato negli Usa: l'auto sarà elettrica e dal prezzo accessibile