Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2020 13:11

Daimler, stabilimenti storici riconvertiti all'elettrico.

Angelo Berchicci ·

Segno dei tempi che cambiano. Il gruppo Daimler (a cui appartiene Mercedes-Benz) ha annunciato l’intenzione di riconvertire due storici stabilimenti tedeschi, che diventeranno i principali centri dell’azienda per la produzione di autovetture elettriche, batterie e altra componentistica. Un’operazione simile a quella recentemente realizzata dal gruppo Volkswagen a Zwickau.

Luoghi simbolo 

A colpire è la scelta degli stabilimenti interessati: luoghi simbolo per il costruttore, come l’impianto di Stoccarda, nel quartiere di Untertürkheim, dove sorge anche il quartier generale del gruppo e il suo museo storico, ma anche quello più piccolo di Berlino, lo stabilimento Mercedes più antico in assoluto (venne costruito nel 1902).

A Untertürkheim, creato nel 1904, vengono progettati e realizzati quasi tutti i propulsori a combustibili fossili e a carburanti alternativi del gruppo, oltre a trasmissioni e altre parti meccaniche. In base a quanto affermato da alcuni dirigenti, la riconversione non sarà a costo zero: nel sito almeno 4.000 dei 18.500 posti di lavoro verranno tagliati entro il 2025, come confermato anche da una mail inviata ai lavoratori che annuncia l’inizio dei colloqui con i sindacati.

Ridimensionati i posti di lavoro

Esuberi che molto probabilmente verranno gestiti con prepensionamenti, trasferimenti e misure di flessibilità lavorativa, dal momento che il gruppo Daimler ha stipulato un patto con i sindacati tedeschi che blocca i licenziamenti in Germania fino al 2029. Non si parla di tagli, invece, per lo stabilimento di Berlino, che impiega 2.500 persone. A livello globale, tuttavia, sarebbero almeno 20mila i posti di lavoro a rischio, sugli oltre 300mila dipendenti dell’azienda nel mondo.

Accento sull'elettrificazione

Lo stabilimento di Untertürkheim dovrebbe diventare per Mercedes il fulcro della produzione di veicoli elettrici in Europa, oltre a entrare a far parte, tramite due apposite sezioni (Brühl e Hedelfingen) del suo futuro network di produzione di accumulatori, che si estenderà anche attraverso Asia e America. Il sito di Berlino verrà destinato principalmente a compiti di ricerca e sviluppo, e alla progettazione e ingegnerizzazione di componenti elettro-meccaniche.

“Ci aspettiamo che in futuro la domanda di veicoli a combustione interna diminuisca. Mercedes-Benz è determinata a trasformare di conseguenza la sua produzione, dando priorità allo sviluppo di soluzioni elettriche” si legge nella comunicazione inviata ai dipendenti.

Tag

Daimler  · Mercedes  · Mercedes Benz  · Stoccarda  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

L'elettrica su base GLA avrebbe dovuto debuttare alla fine dell'anno. Tra i motivi una riorganizzazione produttiva e problemi con la fornitura di batterie causa Covid-19

· di Edoardo Nastri

Il gruppo tedesco ha avuto, causa pandemia, consegne in rosso da aprile a giugno 2020 del 34%, fermandosi a 541.800 unità. Fatturato a -29% (30,2 miliardi)