Ultimo aggiornamento  31 ottobre 2020 23:08

Cross Country, il tricolore nel cuore d’Italia.

Redazione ·

Le strade bianche delle Marche accolgono il 26 e 27 settembre l’edizione 2020 del Rally Adriatico-Marche Baja, penultima prova valida per il tricolore Cross Country e per il Campionato Italiano Rally Terra e il Terra Storico in attesa della gara finale in Toscana a novembre.

Sugli sterrati di Cingoli, l’uomo da battere è Lorenzo Codecà – con al suo fianco Mauro Toffoli – attualmente in testa alla graduatoria con 50 punti con la Gran Vitara di Gruppo T1, vettura ufficiale che con un successo potrebbe avvicinare anche Suzuki Italia al titolo costruttori.

A sfidarlo un nutrito gruppo di concorrenti capitanato da  Manuele Mengozzi e Andrea Schiumarini, sulla Mitsubishi Pajero Pinin di T1 e da Alfio Bordonaro e Marcello Bono, già vincitori di due prove nel gruppo T2 al Valtiberina e a San Marino. Entrambi gli equipaggi inseguono Codecà a 33 punti. Outsider, ma solo fino a un certo punto, Emilio Ferroni navigato da Daniele Fiorini con un’altra Suzuki Grand Vitara di T1, e Andrea Luchini, affiancato da Piero Bosco, teoricamente ancora in corsa per il Campionato con i loro 22 punti conquistati.

Appuntamento a domenica

Il programma della gara organizzata da Prs Group è concentrato tutto nella giornata di domenica 27 settembre quando si disputeranno sei sfide cronometrate per un totale di 65 chilometri di prove speciali su un percorso complessivo di 204.

Ti potrebbe interessare