Ultimo aggiornamento  28 settembre 2021 02:29

Monopattini senza limiti, ora anche in autostrada.

Redazione ·

Un monopattino in autostrada. Un controsenso diventato realtà l’altra notte lungo il tratto urbano della A24 Roma-L’Aquila, nei pressi della Tangenziale Est della Capitale. A raccontare il fatto è il quotidiano Il Messaggero che riporta diverse testimonianze della presenza – verso le ore 22 – di una persona a bordo di un monopattino sulla corsia di destra del tronchetto autostradale in una zona trafficata, in curva, sotto una galleria e dove manca anche la corsia di emergenza.

Molti automobilisti hanno dovuto effettuare manovre estremamente pericolose per evitare il mezzo che procedeva, ovviamente, a velocità ridotta rispetto alle vetture. Secondo Il Messaggero non si tratta del primo caso di “avvistamento” di un monopattino lungo l’autostrada.

Problema sicurezza

Questo fatto riporta all’attenzione il problema della sicurezza nell'uso di questi mezzi – sicuramente utili in particolare in tempo di Covid-19, a snellire il traffico urbano e a fornire un’alternativa a chi non voglia utilizzare il servizio pubblico – ma che, soprattutto con l’ultima riforma del Codice della strada, sono stati equiparati alla bici e ora sfrecciano lungo le strade e i marciapiedi praticamente senza regole.

Un grido d’allarme in proposito è stato lanciato nelle settimane passate anche dal presidente ACI Angelo Sticchi Damiani che ha parlato dei rischi connessi alla “deregulation della mobilità ciclabile” responsabile, tra l‘altro di avere “un effetto diseducativo”. “E’ evidente – concludeva il responsabile dell’Automobile club  – che anarchia non va d’accordo con sicurezza stradale”.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Secondo l'Osservatorio sulla sharing mobility, la micromobilità a batteria registra un picco di crescita di servizi, mezzi e noleggi nelle città, soprattutto dopo il lockdown

· di Marina Fanara

Microveicoli in uso agli agenti di Polizia locale per garantire il corretto uso di ciclabili, preferenziali, aree pedonali e il rispetto delle regole