Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2020 14:39

Lexus, una LS più bella e performante.

Paolo Odinzov ·

Lexus ha svelato in anteprima europea la nuova LS, destinata ad arrivare nelle concessionarie alla fine di quest’anno. L’ammiraglia del marchio di lusso giapponese, appartenete alla Toyota, è stata aggiornata impiegando tecnologie e dotazioni tali da farne, a detta del costruttore, un punto di riferimento non solo per quanto riguarda il design, ma anche e soprattutto per il comfort e le prestazioni.

L'Argento che brilla con gli ultrasuoni

Piccole modifiche alla linea. Sono stati ridisegnati i paraurti e i gruppi ottici, mentre la carrozzeria è stata verniciata anche in una colorazione argento metallizzato in grado di enfatizzare i contorni della vettura con riflessi brillanti e ombre profonde. Questo grazie all'utilizzo di una tecnologia a ultrasuoni che realizza strati spessi appena un micron e allinea le particelle di alluminio.

Tecniche decorative dell'estetica tradizionale giapponese

Nell’abitacolo la nuova LS si caratterizza per le finiture con tecniche decorative dell'estetica tradizionale giapponese. L'opzione Nishijin e Haku per i pannelli delle porte simula ad esempio un motivo organico ispirato alle onde che brillano al chiaro di luna con una lamina metallica tesa su carta washi e tagliata in sottili strisce in modo da ottenere un filato piatto che viene tessuto.

La vettura è poi equipaggiata con l’ultima generazione del sistema multimediale HMI, controllato da un nuovo touchscreen da 12,3 pollici nella parte superiore del cruscotto, più vicino e angolato verso il conducente. Questo permette tra le funzioni una semplice integrazione con gli smartphone tramite i protocolli Apple CarPlay e Android Auto, dando accesso alle applicazioni più diffuse per la navigazione, l'intrattenimento e la messaggistica utilizzando il touchscreen multimediale dell'auto.

Full hybrid

“Adesso la LS offre un comportamento stradale più fluido e maneggevole”, dicono i progettisti. Sulla versione ibrida 500h è stato aumentato il livello di assistenza che la batteria fornisce alla unità elettrica nelle fasi di guida "normale", quella in città per intenderci, che rappresenta circa il 90% del tempo su strada. L'accelerazione è più lineare, con forze G meno percepibili, e il motore termico è in grado di funzionare a regimi più bassi risultando ancora più silenzioso. Per adesso è previsto solo sui mercati dell'Europa orientale il modello LS 500 con motore benzina V6 twin turbo, rivisto nella mappatura.

Parcheggia da sola

Anche nel comfort la LS fa un passo avanti, impiega nuovi ammortizzatori che assorbono ancora di più le asperità del manto stradale, senza penalizzare l'assetto, e consentono una più rapida risposta dello sterzo e maggiore stabilità della vettura.

Sulla giapponese è poi disponibile l’assistente di parcheggio "Advanced Park" completamente automatizzato, con una funzione che riconosce e memorizza i dettagli degli spazi utilizzati regolarmente dal guidatore, rendendo le manovre ancora più semplici.

Si guarda dietro

Infine la sicurezza, dove la nuova LS si avvale adesso tra le tecnologie di uno specchietto retrovisore digitale che riporta immagini in tempo reale grazie alla retrocamera di parcheggio anche quando la visuale è ostacolata dai poggiatesta o dai passeggeri.

Tag

Lexus  · Lexus LS  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il marchio premium del gruppo Toyota raggiunge il traguardo di vendite nel Vecchio continente. Il 45% dei modelli immatricolati sono ibridi

· di Redazione

La cabrio di lusso 2+2 posti è in vendita anche in Europa a partire da 125mila euro, la versione coupé da 111mila euro. Un V8 benzina per entrambe, un V6 con full hybrid per la...