Ultimo aggiornamento  25 ottobre 2020 15:48

Crossover da pista.

Edoardo Nastri ·

Potenti, prestanti e rialzati. Il successo indiscusso dei crossover in Europa porta i costruttori ad arricchire la gamma dei modelli con questa architettura con versioni sportive, dimostrando che ci si può divertire alla guida anche stando seduti in alto.

E così sotto al cofano compaiono potenti propulsori (al momento tutte queste vetture hanno almeno 300 cavalli) e sulla carrozzeria tutti gli elementi tipici delle auto sportive: grandi prese d’aria, assetto ribassato, minigonne, paraurti e passaruota maggiorati, spoiler e grandi tubi di scarico. Il listino italiano oggi conta quattro crossover ad alte prestazioni, ma nel 2021 la gamma è destinata ad ampliarsi.

Audi SQ2

Il costruttore premium tedesco ha scelto di equipaggiare la SQ2, versione pepata della crossover Q2, con uno schema propulsivo ampiamente collaudato, lo stesso montato su Audi S3, Volkswagen Golf R e Cupra Ateca.

Si tratta del 2.0 TFSI quattro cilindri turbo benzina in grado di sviluppare 300 cavalli di potenza, 400 newtonmetri di coppia disponibili fra 2mila e 5.200 giri, abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico a doppia frizione e sette rapporti. La SQ2 schizza da 0 a 100 chilometri orari in 4,7 secondi e supera i 255 all’ora di velocità massima con un prezzo di partenza di 51.600 euro. Se invece si opta per la versione Sport Attitude, dotata di equipaggiamenti estetici specifici, il prezzo sale a 56.550 euro.

Bmw X2 M35i

Bmw risponde ad Audi con la X2 M35i, potente crossover che, come la SQ2, coniuga spazio a bordo e grandi prestazioni. Anche la versione più pepata della X2 è spinta da un 4 cilindri a benzina 2.0 di cilindrata, in grado di sviluppare una potenza di 306 cavalli e 450 newtonmetri di coppia. Il cambio Steptronic a otto rapporti e la trazione integrale xDrive assicurano alla crossover tedesca uno scatto da 0 a 100 chilometri orari in 4,9 secondi per una velocità massima di 250 chilometri orari.

Il design della X2 M35i non si discosta troppo da quello della versione tradizionale. Sono i particolari a fare la differenza: i tubi di scarico hanno un diametro di 100 millimetri (contro i 90 di tutte le altre), le prese d’aria anteriori sono triangolari e gli specchietti a contrasto. La X2 M35i è la prima Bmw ad avere il differenziale autobloccante meccanico sull'asse anteriore, per ottenere il massimo delle prestazioni. Prezzi da 56.850 euro.

Mercedes GLA AMG

Mercedes-Benz ha pensato di offrire la versione sportiva della GLA, la AMG, in diverse declinazioni di potenza. Sono ben tre le varianti che i clienti possono scegliere: la GLA 35 4Matic AMG (306 cavalli), la 45 4Matic+ AMG (387 cavalli) e l’estrema 45 S 4Matic+ AMG (421 cavalli). Se le potenze dei tre modelli cambiano grazie all’elettronica, il propulsore è per tutte il 2.0 quattro cilindri a benzina.

Ciascuna delle tre ha una propria personalità e all’aumentare dei cavalli crescono le prestazioni. Lo 0-100 viene coperto in 5,2 secondi dalla 35 4Matic AMG, in 4,4 secondi dalla 45 4Matic+ AMG e in 4,3 secondi dalla 45 S 4Matic+ AMG. La coppia rispettiva è di 400, 480 e 500 newtonmetri gestita dalla trazione integrale e dal cambio automatico a otto rapporti. Tra la più docile e la più estrema delle GLA AMG ci sono più di 10mila euro di differenza: la 35 4Matic AMG parte da 56.670 euro, la 45 4Matic+ AMG da 62.300 euro e la 45 S 4Matic+ AMG da 66.870 euro.

Volkswagen T-Roc R

La Volkswagen T-Roc R è, al momento, il crossover sportivo più economico sul mercato con prezzi di partenza da 45.500 euro. La vettura è spinta dallo stesso 2.0 benzina quattro cilindri turbo dell’Audi SQ2 con 300 cavalli di potenza e 400 newtonmetri di coppia. Le prestazioni sono sovrapponibili, secondo più secondo meno, a quelle delle rivali: 0-100 in 4,3 secondi (meglio della cugina premium) e velocità massima autolimitata a 250 chilometri orari.

La T-Roc R è dotata di cambio automatico a doppia frizione DSG a sette rapporti e della trazione integrale 4Motion. La frizione a comando elettroidraulico modula la ripartizione della coppia fra i due assi in base alle condizioni di aderenza del terreno, cercando sempre di trovare il miglior grip possibile. Assetto ribassato, cerchi da 19 pollici, dischi freno anteriori da 43 centimetri, la T-Roc non nasconde certo la sua vocazione sportiva capace di trasformarsi grazie alle sospensioni a controllo elettronico in una confortevole crossover da città.

Hyundai Kona N

Il costruttore coreano fa sul serio. La Hyundai Kona N, attesa entro il primo trimestre 2021, è già stata protagonista di una stagione di prove al circuito del Nürburgring. La versione più estrema della crossover sarà riconoscibile per ben più di un particolare, con un design più vistoso rispetto rispetto a quello della concorrenza, al momento tutta di un segmento superiore.

La Kona N avrà elementi della carrozzeria a contrasto con dettagli rossi, uno splitter anteriore, pinze freno a vista e un grande diffusore posteriore che circonda il doppio terminale di scarico. E poi minigonne, cerchi in lega da 19 pollici e una griglia nera per aumentarne l’aggressività. Secondo le ultime indiscrezioni, la Kona N potrebbe essere equipaggiata con il 2.0 quattro cilindri turbobenzina della Hyundai i30 N, in grado di sviluppare una potenza di 280 cavalli gestita attraverso un differenziale elettronico a slittamento limitato. 

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Il marchio tedesco lancia un ruote alte da spazi e prestazioni generose. 7 posti, motore 2 litri da 360 cavalli, cambio automatico, tanta elettronica