Ultimo aggiornamento  30 settembre 2020 02:22

Napoli, arriva Uber Taxi.

Redazione ·

Dopo Torino, anche Napoli accoglie Uber Taxi, il servizio di trasporto privato della società americana. Le prime 50 vetture sono già a disposizione per i cittadini napoletani che possono così riservare una corsa attraverso l'app ufficiale per smartphone.

Come funziona

Dopo aver individuato e prenotato il taxi più vicino (che può essere cancellata senza commissioni entro 2 minuti da quando la richiesta è stata accettata), i passeggeri hanno accesso alle informazioni sull’autista, a una stima del costo in anticipo, la possibilità dividere la spesa con altri utenti e visualizzare il percorso del proprio spostamento. Inoltre, per garantire un viaggio sicuro in materia di Covid, Uber sta fornendo gratuitamente agli autisti prodotti per la pulizia e dispositivi di protezione personale.

Adesione gratuita

Per i tassisti, l'adesione al servizio Uber Taxi è gratuita. In seguito, dovranno versare alla società americana una quota del 12% del costo di ogni corsa e riceveranno i pagamenti tramite l'app Uber su base settimanale, usufruendo del programma di assicurazione Partner Protection siglato con AXA che garantisce copertura in caso di malattia o infortunio.

“A Napoli c’è un'enorme opportunità per il settore e il taxi può trarre vantaggio dalla tecnologia Uber”, ha affermato Lorenzo Pireddu, General Manager di Uber Italia. “Vogliamo costruire, insieme alle amministrazioni, città più intelligenti e pulite”.

Tag

Napoli  · Uber  · Uber Taxi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il Comune veneto punta sulla bici elettrica e sulle nuove ciclabili per offrire alternative senza penalizzare l'auto da limitare ai percorsi da e per l'hinterland

· di Redazione

Con 800 milioni di dollari di incentivi destinati ai propri dipendenti, la società Usa intende accelerare la transizione a batteria dei suoi taxi privati a livello globale