Ultimo aggiornamento  30 settembre 2020 02:03

Targa Florio, al via 139 equipaggi.

Redazione ·

La 104esima edizione della Targa Florio, Rally Internazionale di Sicilia, organizzato dall'Automobile Club di Palermo - valida anche per Campionato Italiano Rally, per quello Regionale di Zona, per la Targa Florio Classica 2020 e per il Trofeo Rally di Auto Storiche - in programma dal 10 al 12 settembre, ha registrato l'iscrizione di 139 equipaggi

Per disposizione della Prefettura e degli attuali regolamenti, la Targa Florio Rally si svolgerà a porte chiuse, ovvero senza la presenza del pubblico. Solo al personale tecnico e ai media sarà consentito l'ingresso nelle zone riservate.

"Un'organizzazione complicata quella di quest'anno, dovuta sia alle modalità di contrasto al Covid-19 che all'incertezza della ripresa dello sport automobilistico", ha dichiarato il presidente dell'Automobile Club di Palermo Angelo Pizzuto.

"Tuttavia abbiamo voluto insistere con forza, per i tifosi e per tutti noi. La Targa Florio è un bel segnale, che dice che con passione e coraggio si superano le difficoltà. E la straordinaria partecipazione di 139 vetture e i top players da tutta Italia dimostra il grande affetto per questa gara. E ancora, per la 104esima volta, la Sicilia ci sarà", ha concluso Pizzuto.

Il programma

L'11 settembre è di scena lo shakedown Collesano di 2,95 chilometri. Sabato 12 si sfida il cronometro nelle 3 Prove Speciali: "Tribune" (6,15 chilometri), "Targa" (10,15) e "Scillato-Polizzi" (13,7), che saranno ripetute tre volte dai partecipanti al CIR e solo due per gli altri campionati. 

A difendere il primato, il leader della classifica tricolore Giandomenico Basso sulla Volkswagen Polo. A seguire, Andrea Crugnola su Citroën C3, Stefano Albertini e Giacomo Scattolon su Škoda Fabia e i piloti di casa Totò Riolo, Alessio Profeta e Fabio Angelucci.

Tag

Targa Florio  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Il pilota di Cesena su Ford Fiesta ST ha vinto la "Cursa", dopo una gara molto combattuta. Sul podio Rossetti e Crugnola. Prossimo appuntamento del CIR al Rally Italia Sardegna