Ultimo aggiornamento  10 aprile 2021 16:03

Volkswagen Thing, ritorno elettrico?

Edoardo Nastri ·

Volkswagen potrebbe realizzare una versione elettrica della Thing, nome statunitense per la Tipo 181, spartana cabriolet 4x4 utilizzata inizialmente dall’esercito tedesco e prodotta dal costruttore dal 1969 al 1983. Il costruttore di Wolfsburg ha infatti depositato all’ufficio per la proprietà intellettuale dell’Unione Europea il nome E-Thing, facendo nascere negli appassionati del modello una speranza di rinascita della vettura in versione a zero emissioni.

La Thing elettrica potrebbe essere una delle serie speciali realizzate sulla piattaforma Meb, quella dedicata ai veicoli a zero emissioni del gruppo Volkswagen. Il costruttore potrebbe compiere un’operazione simile a quanto inizialmente deciso per la e-Buggy concept, anche se la produzione di questo modello, pensata per essere affidata a fornitori, sarebbe stata successivamente annullata da Volkswagen.  

Operazione nostalgia 

Volkswagen non sarebbe comunque nuova a questo tipo di operazioni nostalgia. L’idea di riportare in vita, aggiornati in chiave elettrica, alcuni modelli storici del passato ha coinvolto anche il mitico pulmino T1, che vedrà la luce in una versione di serie dal 2022 e si chiamerà ID. Buzz. La registrazione del nome E-Thing anche solo rappresentare la volontà di Volkswagen di proteggere un nome storico e che potrebbe essere utilizzato in un futuro.

La Volkswagen 181 originale era spinta dal 4 cilindri boxer a benzina montato sul Maggiolino. A seconda del mercato in cui veniva venduto il modello veniva chiamata con nomi diversi e piuttosto stravaganti: Thing negli Stati Uniti, Safari in Messico e Sud America, Trekker del Regno Unito e Pescaccia in Italia.

Tag

Auto Elettrica  · Meb  · Volkswagen E-Thing  · Volkswagen Thing  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Secondo il magazine Auto Moto und Sport, il costruttore non avrebbe più intenzione di produrre l'elettrica ispirata alla Dune buggy degli anni 60

· di Paolo Odinzov

L'erede del celebre Bulli sarà soltanto elettrico e arriverà nel 2022. Via la Touran, è la proposta originale del marchio per dare nuova vita a un segmento in forte calo